Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il project financing nel settore delle utilities

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 nel complesso delle attività già in essere finisce dunque per influire sull’ammontare complessivo dei costi d’agenzia, tra i quali quelli connessi con la struttura di finanziamento del progetto. Le considerazioni circa la possibilità di minimizzare tali costi devono quindi essere riferite non soltanto agli aspetti di politica finanziaria dell’impresa, ma estesi anche alla considerazione della forma organizzativa che si decide adottare per realizzare i nuovi progetti. Tale approccio consente di interpretare congiuntamente due degli aspetti che caratterizzano il project financing, vale a dire, l’autonomia giuridica della project company ed il suo elevato livello di indebitamento. I costi di agenzia che rilevano al fine di questa analisi possono essere ricondotti al problema di sottoinvestimento nelle differenti accezioni proposte da Myers e da Myers e Majluf ed al problema di asset-substitution così come definito da Jensen e Meckling, Green, Galai e Masulis. 1.2.1.1 Il problema del sottoinvestimento di Myers Myers ha dimostrato come l’emissione di debito da parte di un’impresa possa dar luogo a problemi di sottoinvestimento. L’obbligo di rimborsare il debito contratto e gli interessi maturati può, infatti- in determinati casi- indurre il management della società a non realizzare alcuni degli investimenti a sua disposizione, nonostante questi abbiano un valore attuale netto positivo. Il debito, quindi, finisce per costituire un incentivo per il management ad attuare una politica di investimento subottimale rispetto alla massimizzazione del valore dell’impresa. Il minor valore dell’impresa, rispetto a quello potenzialmente raggiungibile se tutti gli investimenti a VAN positivo fossero realizzati, rappresenta un costo di agenzia indotto dall’indebitamento. Tale costo può essere definito, dato un certo arco

Anteprima della Tesi di Nicola De Toro

Anteprima della tesi: Il project financing nel settore delle utilities, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola De Toro Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5310 click dal 12/10/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.