Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il project financing nel settore delle utilities

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VIII affrontare. Si è infine considerato il comparto del gas vedendo la situazione da un punto di vista parzialmente diverso, in particolare più che le opportunità di investimento in tale settore si è preferito constatare l’evoluzione che si è avuta nell’utilizzo del gas e il maggior uso che oggi vien fatto di quest’ultimo in sostituzione di materie prime più inquinanti come il petrolio per attivare impianti generatori di energia elettrica. Da un’analisi teorica si è passati a constatare l’utilizzo del project financing in casi concreti come impianti di gasificazione integrata a ciclo combinato ( il caso ISAB ) impianti di termovalorizzazione ( il caso Termotrezzo ) impianti eolici, ma ancor prima si è sottolineata la valenza della finanza di progetto come mezzo attraverso il quale sostenere lo sviluppo di contesti territoriali locali e il legame esistente tra tale tecnica e le politiche di marketing territoriale. Ad ultimo si è analizzata l’importanza del project financing per la risoluzione dei problemi infrastrutturali dei paesi in via di sviluppo ponendo ancora una volta enfasi sull’utilizzo di fonti rinnovabili come risorsa strategica per combattere la povertà e contemporaneamente salvaguardare l’ambiente.

Anteprima della Tesi di Nicola De Toro

Anteprima della tesi: Il project financing nel settore delle utilities, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola De Toro Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5310 click dal 12/10/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.