Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing relazionale nel settore turistico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 I quattro punti base del marketing strategico su Internet sono i seguenti: Targeting (comprendere chi è interessato all'offerta); Interazione (comprendere la reazione dei clienti alle nostre offerte); Controllo (definire il ritorno sull'investimento); Continuità (Sviluppare una relazione con il cliente) 3 . Le nuove modalità di interazione che si sviluppano tramite Internet generano flussi di informazione che possono essere utilizzati in diverso modo in base alle diverse finalità di marketing. Le stesse tipologie di informazioni raccolte possono essere diverse a seconda di ciò che si vuole realmente conoscere. Si distinguono quindi tre tipi di flusso informativo: 1. informazioni derivanti dall'analisi del comportamento di navigazione degli utenti, desumibili dai log file di sistema, fornite dagli stessi in modo inconsapevole attraverso l'interazione con il sito web. Si tratta quindi di informazioni spontanee e precise, e di facile raccolta, in quanto i file di log sono generati automaticamente e in forma di dati strutturati. 2. Informazioni ottenute grazie a strumenti di interazione presenti sul sito, come moduli di comunicazione, questionari, moduli d'ordine, ecc…, che gli utenti forniscono spontaneamente in risposta a delle richieste da parte dell'azienda. La raccolta di queste informazioni in data base è utile al fine di conoscere meglio l'utenza e attuare direct marketing via Internet; 3. Informazioni ricavate da comunicazioni spontanee degli utenti, derivate da e-mail inviate spontaneamente dagli utenti, che rispondono ad uno stimolo proprio. Le informazioni ricavate sono più complesse da analizzare, e questo tipo di comunicazione necessita anche di un'adeguata risposta agli utenti 4 . 3 Artusi M., "Internet marketing: evoluzioni e prospettive" 4 Garibbo M., "E-mail, ordini, questionari e visite", Web marketing tools, ottobre 1998

Anteprima della Tesi di Maria Paola Cordella

Anteprima della tesi: Il marketing relazionale nel settore turistico, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Maria Paola Cordella Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19354 click dal 05/10/2004.

 

Consultata integralmente 43 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.