Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Diritto dell'Unione Europea: il ruolo delle Regioni nell'ambito comunitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 CAPITOLO I Il processo di evidenziazione delle Regioni nell’Unione europea. 1.Excursus storico sull’evoluzione delle regioni in ambito comunitario. Il discorso inerente ai rapporti tra Regioni e comunità europea ha subito con il processo di integrazione politico-comunitario e, da ultimo con la firma del trattato di Maastricht, un nuovo slancio in direzione di un ruolo più incisivo dell’ente regione. Sembra infatti che, per una maggiore valorizzazione delle autonomie regionali, si debba confidare non solo negli interventi e nei mutamenti di tendenza dei poteri centrali dello Stato, ma anche in buona misura, in tale processo e nell’accelerazione che esso ha avuto in questi ultimi tempi. Questo perché i rapporti tra Regioni e ordinamento comunitario sono presenti, nei trattati istitutivi, in termini di “estraneità”, di “indifferenza”. L’originaria estraneità tra ordinamento europeo e Regioni è chiaramente delineata nel Trattato istitutivo del 1957, dove la presenza di stati federali e di Regioni è del tutto ignorata. Le ragioni di questo stato di cose sono diverse, fra le principali possiamo ricordare: la strutturazione della Comunità su base statale; la

Anteprima della Tesi di Marialaura Del Sorbo

Anteprima della tesi: Diritto dell'Unione Europea: il ruolo delle Regioni nell'ambito comunitario, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marialaura Del Sorbo Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15716 click dal 05/10/2004.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.