Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il crollo del peso messicano e cenni sulla crisi asiatica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Capitolo 1 Il Messico verso la crisi del 1982 e le relazioni con gli Stati Uniti Introduzione Il Messico e gli Stati Uniti hanno da sempre avuto punti di vista diversi nel trattare le loro relazioni bilaterali. Durante gli anni novanta due fatti promettevano di ridurre il divario esistente tra i due paesi: 1) la creazione di un'area di libero scambio nord americana (NAFTA) operativo dal 1° gennaio 1994 tra Messico, Canada e gli Stati Uniti, 2) le elezioni di metà legislatura il 6 luglio 1997 in Messico minarono il predominio del PRI nel Congresso messicano. I risultati delle elezioni aprirono la strada ad un regime pluralistico ed alla democrazia. 1.1 Dalla divergenza alla convergenza degli interessi Il fatto che il Messico sia stato governato da un solo, dominante partito politico dal 1929 al 2000, non significa che la sua politica estera o interna abbia seguito nel tempo la stessa linea, perché ogni nuovo presidente la adattava ai suoi valori e ai diversi interessi. Non è corretta, perciò, l’opinione tradizionale secondo cui per gli Stati Uniti è stato più facile trattare con un regime autoritario, piuttosto che con un Messico democratico. A seconda dei periodi e dei presidenti, il carattere autoritario del sistema politico portò a cambi improvvisi della politica estera messicana. In confronto agli altri paesi dell'America Latina la politica interna creava, però, una certa stabilità. La continuità delle relazioni tra Stati Uniti e Messico è stata "speciale" a causa dei quasi 3200 Km di confine tra i due paesi. Il termine “speciale” però, spesso è stato differentemente inteso dai due lati del confine: gli Stati Uniti volevano il Messico un alleato stabile, prevedibile ed amico, il Messico guardava alle possibilità di diventare una nazione moderna e industriale, soprattutto a partire dalla crisi di debito del 1982.

Anteprima della Tesi di Fabio Cremasco

Anteprima della tesi: Il crollo del peso messicano e cenni sulla crisi asiatica, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Cremasco Contatta »

Composta da 304 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1561 click dal 12/10/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.