Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato italiano degli stock futures

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Rispetto agli hedgers, che utilizzano il mercato per ridurre i rischi finanziari, solitamente gli speculatori si assumono maggiori rischi operando con i futures nell’aspettativa di ottenere un profitto. Gli speculatori assolvono comunque un ruolo fondamentale nel mercato dei financial futures, in quanto rappresentano la controparte più importante e continua degli hedgers, se si esclude la parte delle operazioni di hedging che si compensano tra loro. Questa funzione di bilanciamento della domanda di copertura consente di aumentare la liquidità dei contratti, di ridurre i costi di transazione, ed in definitiva di rendere efficaci questi mercati per la loro funzione di hedging. Solo un mercato che vede un’attiva partecipazione degli speculatori può esprimere dei prezzi significativi che, oltre a rendere efficiente il mercato futures, migliorano globalmente l’efficienza informativa del mercato dei capitali. Da notare che anche i soggetti solitamente impegnati nelle attività di hedging possono agire in veste di speculatori: ciò accade quando l’utilizzo dei futures si fonda su aspettative diverse in merito all’evoluzione dei mercati finanziari. E’ importante rilevare che recentemente la visione dello speculatore come soggetto caratterizzato da una minore avversione al rischio rispetto all’hedger, è stata da più parti messa in discussione. In altre parole, è riduttivo definire la figura dello speculatore esclusivamente in funzione del grado di propensione al rischio. Ciò conferma ancora una volta che la distinzione tra hedging e speculazione è più sfumata di quanto si possa pensare. Anziché concentrarsi su questa rigida contrapposizione, sarebbe forse più giusto far riferimento alla distinzione generale tra trading speculativo e non speculativo. 17

Anteprima della Tesi di Michele Di Dio

Anteprima della tesi: Il mercato italiano degli stock futures, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Di Dio Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2605 click dal 28/10/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.