Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'abusivismo finanziario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo Primo 8 2. Aspetti criminologici e beni giuridici tutelati La scelta del legislatore di controllare l’accesso al settore finanziario, e, conseguentemente, di limitare la libertà di iniziativa economica nel comparto ai soli soggetti muniti di determinati requisiti (vedi supra), rafforzando la disposizione con una sanzione penale, risponde a precise esigenze pratiche di contrasto a fenomeni criminali e di tutela del mercato finanziario. Dal punto di vista criminologico si è assodato che, in primo luogo, lasciare il settore delle attività finanziarie senza precise regole d’ingresso agevola il compito di chi, avendo la necessità di riciclare denaro di provenienza illecita in attività lecite, decida di “lavare il denaro sporco” 2 reimpiegandolo attraverso la costituzione di una società finanziaria. Con il controllo dell’accesso al settore è possibile verificare - almeno in linea di massima - se i partecipanti al capitale e gli esponenti aziendali abbiano o meno precedenti penali o siano o meno collegati ad associazioni criminose, al fine di prevenire ogni commistione tra “economia pulita” ed “economia criminale”. 3 Si è inoltre da più parti 4 rilevato che, affinchè il sistema di segnalazione delle operazioni sospette e le limitazioni nell’uso del denaro contante - previste dal d.l. 143/1991 ai fini della lotta al riciclaggio - funzioni a dovere, 2 Cfr. CANTONE, L’abusivismo finanziario: esperienze da un’indagine giudiziaria, in Cass. Pen, 1996, 3122. 3 Cfr. BARTOLINI, Abusivimo finanziario e recupero crediti: profili di rilevanza penale di talune modalità operative, in Archivio della Nuova Procedura Penale, 2002, 5, 588. 4 Cfr. ZANNOTTI, La tutela dell’accesso al mercato nella prospettiva della lotta contro il riciclaggio: il caso dell’abusivismo, in L’indice penale, 2003, 928 ss; DONATO - MASCIANDARO, Criminalità e intermediazione finanziaria, Roma, 1997, 201 ss.

Anteprima della Tesi di Elia Campanielli

Anteprima della tesi: L'abusivismo finanziario, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Elia Campanielli Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4497 click dal 12/10/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.