Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Documento informatico e scrittura privata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 INTRODUZIONE L’evoluzione tecnologica ha mostrato come nella vita di ogni giorno siano intervenuti strumenti sempre più tecnologicamente avanzati tali da costringere il legislatore a mantenersi al passo con i tempi indubbiamente molto rapidi dell’evoluzione tecnologica. Si è passati dal telegramma al telefax in pochi decenni, e quindi ai primi elaboratori elettronici, sino ad arrivare ai nostri giorni, dove computer di ultima generazione ed una rete dalle proporzioni mastodontiche come internet permettono una diffusione in tempo reale di ogni tipo di informazioni, ma anche di comunicazioni. Il documento informatico si impone, dunque come fenomeno destinato ad essere sempre più equiparabile al documento cartaceo e in particolare alla scrittura privata. Tale equiparazione avvicina sempre di più, anzi in taluni casi lo equipara, il documento informatico munito di firma elettronica ad un documento cartaceo munito di sottoscrizione autografa. Lo studio che segue ha, dunque, come obbiettivo principale quello di esaminare l’evoluzione della nozione di documento nella legislazione italiana, a partire dal codice del 1942 sino ai più recenti interventi legislativi, nonché al recente dibattito dottrinale riguardante un possibile

Anteprima della Tesi di Nicola Gargano

Anteprima della tesi: Documento informatico e scrittura privata, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Nicola Gargano Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5609 click dal 14/10/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.