Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Infrastruttura e Territorio: analisi storica del rapporto tra ferrovia e spazio abitato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 usufruire del trasporto su gomma ma che, per i viaggi più lunghi, deve necessariamente recarsi nelle città più grandi per servirsi del treno. Stazione di Ponte Gardena: carico di merci sui carri. Questa immagine, ormai inattuale da svariati anni, è un chiaro segnale di come le caratteristiche del trasporto su ferro siano cambiate Anche qui, come avviene in altri campi, ci troviamo perciò di fronte al fenomeno della globalizzazione che sta caratterizzando questo inizio di XXI secolo: nel nostro caso, il sistema tende a privilegiare le città più importanti sotto tutti gli aspetti, anche per quanto riguarda i trasporti; il rischio è quello di assistere in futuro a territori che si sviluppano a due velocità: da una parte ambiti sempre più potenziati e al passo con i tempi, dall’altra realtà senza alcuna possibilità di evoluzione e tendenza allo stagnazione. Oltretutto, la rinuncia alla ferrovia che viene operata in alcuni contesti territoriali (conseguente alla rilocalizzazione delle linee in lunghe gallerie, come successo alla linea del Brennero, alla Pontebbana e altre), porta all’impossibilità di prevedere in futuro un servizio di trasporto su ferro di qualsiasi tipo: il ridotto bacino di utenza di quelle zone rende infatti inattuabile la realizzazione di una infrastruttura più leggera – ma necessariamente a maggiore frequenza di servizio – come una metrotranvia. Sembra che i necessari interventi di ammodernamento e potenziamento del sistema ferroviario debbano cercare un confronto con le realtà locali, per provare a cogliere le opportunità comuni da una soluzione “di compromesso” tra le esigenze locali e quelle di impresa. Un esempio di questa situazione è stato il processo decisionale che ha portato alla definizione del Progetto Esecutivo del tratto modenese della nuova linea AV/AC. L’iniziale progetto si limitava a localizzare sul territorio modenese una infrastruttura per velocità fino a 350 km/h, che non aveva

Anteprima della Tesi di Roberto Olivari

Anteprima della tesi: Infrastruttura e Territorio: analisi storica del rapporto tra ferrovia e spazio abitato, Pagina 9

Laurea liv.I

Facoltà: Architettura

Autore: Roberto Olivari Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2923 click dal 28/10/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile solo in CD-ROM.