Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto di prelazione nel project financing alla luce delle previoni della L.166/02

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 concorrenti, sia la stessa logica alla base dell’ intera procedura di gara. Ma come vedremo la questione rimane ancora oggettivamente aperta e dunque dall’ esito incerto, in virtù di una serie di considerazioni che riescono a mitigare il giudizio d’assoluta incompatibilità della prelazione del promotore con i principi comunitari. In seguito affronterò un tema di grande interesse, ossia le esperienze settoriali d’alcune regioni a statuto speciale, conducendo un’ analisi comparata d’alcune previsioni normative relative al c.d. project financing, con riguardo specifico al diritto di prelazione. Darò conto quindi delle diverse soluzioni tratteggiate dal legislatore regionale di Sicilia, Valle d’ Aosta e Friuli Venezia Giulia, collocate cronologicamente a cavallo della Merloni ter ed antecedenti alla 166/02 . Infine concluderò il mio lavoro di ricerca con delle considerazioni finali e, in tutta modestia, con alcune osservazioni critiche.

Anteprima della Tesi di Giorgio Pierantoni

Anteprima della tesi: Il diritto di prelazione nel project financing alla luce delle previoni della L.166/02, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giorgio Pierantoni Contatta »

Composta da 248 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2322 click dal 15/10/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.