Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Per un modello africano di garanzie dei diritti dell'uomo - Lineamenti del recente sviluppo dei diritti umani in Africa Occidentale Subsahariana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 per non ridurre virtualmente questo diritto 27 . Il Patto, invece, elenca con precisione i doveri incombenti sullo Stato in materia di libertà di “ricercare, di ricevere, e di recuperare delle idee di tutte le specie (…)” 28 . - L’art. 10 (il diritto alla libertà d’associazione) soffre delle stesse carenze dei precedenti articoli: assenza di definizione del diritto consacrato e grande imprecisione nella clausola di limitazione. La distinzione operata dall’articolo tra la libertà di costituire un’associazione e quella di non farne parte, due facce della stessa libertà, deve essere apprezzata nel contesto africano costituito da una miriade di regimi a partito unico. Ma ritroviamo di nuovo un conflitto tra diritto e dovere, in particolare il dovere di solidarietà nazionale e sociale annunciato dall’art. 29.4. Questo articolo è una riproduzione dell’art. 22 del secondo Patto dell’ONU, ma non aggiunge come quest’ultimo “il diritto di costituire dei sindacati e di aderirvi per la tutela dei propri interessi” 29 . - L’art. 11 consacrando la libertà di riunione, malgrado una formulazione relativamente simile alle disposizioni corrispondenti degli altri strumenti internazionali, brilla per l’imprecisione della sua clausola di limitazione 30 e l’assenza di un riferimento a una situazione ideale come la nozione di “società democratica” nel sistema europeo. Si possono ricordare a tal propostole vigorose contestazioni degli Stati africani contro il sistema di controllo dell’OIL, in particolare in materia sindacale, invocando lo sottosviluppo come ostacolo a uno stretto rispetto delle norme in vigore 31 . - Il contenuto dell’art.12 è completo quanto il suo omologo del Patto ONU e consacra per la prima volta quello che F. Ouguergouz definisce “l’ultima implicazione di andare e tornare” 32 , il diritto dell’individuo perseguitato di “ ricercare e ricevere asilo” in terra straniera. Sembra che il paragrafo 3 riconsegni la libertà allo Stato di accordare o no l’asilo, dato che la Carta rinvia al legislatore nazionale, rinvio che limita in maniera sostanziale la portata di questo diritto. 27 A questo proposito un’interessante esposizione sullo stato della liberta d’informazione a mezzo di stampa è trattata da Marisa Paolucci, “L’Africa in un graffio di chino”, in il manifesto del 25/11/2003, p. 12. Inoltre, documentazione molto approfondita dedicata alla salute e allo sviluppo della satira sul continente nero con dichiarazioni, commenti e interviste a disegnatori e scrittori africani in “Alias” , anno 6 n°46, inserto de il manifesto 29/11/2003. 28 Art. 19 del Patto Internazionale sui diritti civili e politici. 29 Questo silenzio è ancor più evidente che da nessuna parte il diritto sindacale e il diritto di sciopero sono menzionati nella Carta, quando la maggior parte degli Stati africani sono parte della Convenzione del 1987 dell’ OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro) relativo alla liberta sindacale. 30 In effetti questa libertà è limitata dalle leggi o regolamenti degli Stati in nome “della sicurezza nazionale, della sicurezza altrui, della salute, della morale o dei diritti e libertà delle persone”, termini non definiti con precisione e quindi suscettibili di interpretazioni arbitrarie. 31 Vedi: “La seconda Conferenza regionale africana dell’OIL”, Rivista internazionale del lavoro, vol. 91, 1965. p. 441. 32 Op. cit., p. 103.

Anteprima della Tesi di Lorenzo Gaggiato

Anteprima della tesi: Per un modello africano di garanzie dei diritti dell'uomo - Lineamenti del recente sviluppo dei diritti umani in Africa Occidentale Subsahariana, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lorenzo Gaggiato Contatta »

Composta da 214 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5056 click dal 19/10/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.