Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'immagine degli Stati Uniti in Francia dopo l'11 settembre

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 come la Francia valuta il dibattito politico interno agli Stati Uniti, al governo, all’opposizione. Tale ricerca, come sottolineo nella premessa, non vuole essere un’analisi dell’antiamericanismo francese, nonostante tale fenomeno abbia influenzato e influenzi ancora le valutazioni (e i comportamenti) dei francesi rispetto agli Stati Uniti. Il tema centrale di questa parte è in effetti la valutazione e l’analisi (che cosa dicono o pensano) che i singoli attori francesi fanno della situazione politica americana. Che cosa recepiscono, che cosa ritengono maggiormente importante, a cosa sono più sensibili e come interpretano i progetti dell’amministrazione Bush. Secondo la maggior parte dei francesi l’attuale politica americana si discosta nettamente dalle politiche tradizionali degli Stati Uniti. Si tratta di una politica maggiormente unilateralista, per esempio nei confronti dell’Europa, ma allo stesso tempo anche isolazionista, dato che l’interesse degli americani rimane il solo interesse nella conduzione della politica estera. Una delle tesi che emergono da questa ricerca è che la Francia considera l’11 settembre come un acceleratore di tendenze che erano comunque latenti e già presenti nella politica di Washington ancor prima dell’insediamento di Bush. Le caratteristiche di quest’ultima hanno però contribuito a provocare un’evoluzione della politica estera americana. L’amministrazione Bush ha quindi sfruttato l’11 settembre per mettere in pratica una serie di progetti e strategie che Washington “teneva nel cassetto” (come il progetto per un “Grande Medio Oriente”). Con il capitolo VI si apre un’analisi delle differenze presenti tra la concezione francese e quella americana dei rapporti internazionali: il differente approccio sull’uso della forza, le differenti percezioni delle minacce e delle priorità internazionali. Nell’ultimo capitolo vengono infine messi a confronto le due visioni contrapposte dell’ordine internazionale della Francia e degli Stati Uniti, non senza criticare l’approccio utopico e ipocrita francese.

Anteprima della Tesi di Tommaso Balbo Di Vinadio

Anteprima della tesi: L'immagine degli Stati Uniti in Francia dopo l'11 settembre, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Tommaso Balbo Di Vinadio Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2268 click dal 20/10/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.