; Skip to content

Alghero QR - La città parla in codice. Tra turismo, web 2.0, servizi mobile e progetti sperimentali.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 ad Alghero, utilizzando il proprio cellulare come una bacchetta magica, utile per scoprire informazioni altrimenti inaccessibili. In questo modo si è voluto toccare un argomento (la connessione a Internet attraverso i cellulari, meglio se smartphone) che nei prossimi mesi aprirà scenari nuovi e rivoluzionari. Basandomi su questo dato, ho immaginato di facilitare la fruizione di servizi su smartphone attraverso una tecnologia abilitante quale quella dei codici QR, che al di là del loro aspetto “austero” possono semplificare la navigazione online agli utenti. I QR codes non rappresentano una tecnologia nuova. La loro invenzione risale al 1994, per opera della società giapponese Denso Wave. Proprio in Giappone hanno infatti una grande diffusione, mentre in Europa e negli Stati Uniti ancora vengono utilizzati in maniera limitata. Negli ultimi tempi però l’interesse verso questa tecnologia aumenta continuamente anche nei paesi occidentali. Si tratterà di un interesse concreto, o di un grande “hype” gonfiato artificialmente, senza solide basi? A proposito viene in mente quanto accaduto a Second Life, piattaforma da me analizzata nelle realizzazione della tesi per la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e Giornalismo. In quel caso, di fronte al continuo parlare di questo “mondo virtuale”, in tanti era sorto qualche dubbio. Compreso Jay Cross,3 esperto di Informal Learning e nuove tecnologie, il quale si era domandato: “Are virtual worlds a breaktrough technology, that will forever reshape learning and business? Or are they this season over hyped fad?”.4 3 Jay Cross è un esperto di Informal Learning, Web 2.0 e system thinking. Si occupa in particular modo di argomenti relative l’apprendimento degli adulti e le loro performance nel lavoro. Autore di Informal Learning: Rediscovering the Natural Pathways that Inspire Innovation and performance, coautore di Implementing eLearning, collaborator nel The Blended Learning Handbook, e autore di numerosi articoli su varie riviste. Ha elaborato inoltre il primo corso di studi in Business offerto dall’Università di Phoenix. Cfr.: http://jaycross.com/. 4 Nell’articolo Cross approfondisce in particolar modo la questione legata all’uso dei mondi virtuali nel processo d’apprendimento, in quanto il loro potenziale è troppo alto per essere ignorato. Sottolinea però come, tramite essi, non vada replicato semplicemente il modello d’istruzione già esistente, ma si debbano esplorare nuove strade, considerando che uso se ne fa, chi sono i maggiori utilizzatori, e cosa può riservare il futuro. Cfr.: www.elearnmag.org/subpage.cfm?section=articles&article=44-1
Anteprima della tesi: Alghero QR - La città parla in codice. Tra turismo, web 2.0, servizi mobile e progetti sperimentali., Pagina 5

Preview dalla tesi:

Alghero QR - La città parla in codice. Tra turismo, web 2.0, servizi mobile e progetti sperimentali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Claudio Simbula
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Sassari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Alessia Rullo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 199

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

blog turismo
cellulari
codici qr
design
design dei servizi
geolocalizzazione
internet delle cose
internet of services
internet of things
iphone
microsoft tag
mobile
qr code
qr codes
servizi turismo
smartphone
tecnologie mobile
tecnologie mobili
turismo
turismo culturale
turismo urbano
urban tourism
web 2.0
web 3.0

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi