Skip to content

Cina e Asia centrale: un ''Nuovo Grande Gioco'' o un antico Dingwei?

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Cina e Asia centrale: un ''Nuovo Grande Gioco'' o un antico Dingwei?, Pagina 6
cinesi
17
. Questa fase di predominio asiatico nei confronti dell’occidente si sarebbe 
chiuso – come mostrano i fatti odierni non definitivamente - con l’intrusione delle 
potenze europee in Cina: “in conclusione, ci sembra corretta la tesi secondo cui, il crollo 
repentino dell’economica cinese, ma anche di quella indiana, a partire dagli inizi 
dell’Ottocento, non fu dovuto a fattori endogeni o a qualche catastrofe naturale, bensì fu 
un prodotto della colonizzazione occidentale, soprattutto britannica, anche se va subito 
aggiunto che l’Impero del Centro mostrava già di per sé evidenti segni di una crisi 
profonda”
18
.  
Ancora più interessanti, ai fini del nostro discorso, i dati geopolitici della regione 
dell’Estremo Oriente, i quali, secondo gli autori, non possono che partire da un’analisi 
del ruolo cinese e dalla sua tradizionale autopercezione di Centralità. D’altronde, la 
Cina è stata per secoli, ed è tutt’ora, il Zhongguo, il “paese del centro”, centro che 
avrebbe due fondamentali funzioni, una politica e l’altra culturale. Sul primo versante, 
esso implica, all’interno del paese, “tensione verso l’unità dello stato”, con la 
conseguenza che “l’unità territoriale è considerata – anche oggi – il massimo valore 
politico e quindi il fattore primo dell’interesse nazionale
19
; nei confronti del mondo 
esterno, invece, “la centralità è percepita come un acuto senso di vulnerabilità”, entro il 
quale vi sarebbero forti spinte alla percezione di “accerchiamento”, con il risultato che 
le due “ossessioni geopolitiche” della Cina riguarderebbero da una parte la 
frammentazione politica e, dall’altra, la minaccia straniera
20
. 
Sul versante culturale, “la rappresentazione della centralità è associata alla nozione di 
universalità e trova espressione nel concetto di Tianxia, letteralmente “ciò che sta sotto 
il cielo”: un impero potenzialmente universale da cui si irradiano i valori della civiltà, 
che i popoli vicini possono far propri per entrare nel Tianxia”
21
. Legittimo governante 
di questo universo etico-morale era, in base al “mandato del cielo” (tianming), 
l’imperatore dello “stato del centro”, il “Figlio del Cielo”, contro il quale i sudditi erano 
tuttavia autorizzati alla “rivoluzione” in caso di gestione del potere moralmente 
indegna: ciò era quanto avveniva allorché il cielo, attraverso dei segni ritenuti 
convenzionali, quali le calamità naturali e le rivolte contadine che di norma 
precedevano la fine del ciclo dinastico, revocava a sé il “mandato” (geming) per 
trasferirlo ad una nuova dinastia
22
. Da quanto detto emergerebbe che, tutto ciò “che era 
fuori dal controllo del “Figlio del Cielo”, cioè il resto del mondo, era caos, disordine 
etico-culturale e quindi politico”. In conclusione, “la Cina è il “paese del Centro” 
(Zhongguo) perché è il mondo della civiltà (Tianxia) da cui si irradiano i valori” e, in 
quanto tale, “la Cina non è semplicemente uno stato ma è anche una Civiltà”
23
. 
Caratteristica intrinseca di questa grande e antichissima civiltà, sarebbe una naturale 
spinta all’espansione: dal bacino del Fiume Giallo, “culla della civiltà cinese”, essa si 
sarebbe “estesa a macchia d’olio in tutta la Cina continentale, nelle sue marche e 
propaggini marittime e, in tempi e modi diversi, nei paesi vicini, vale a dire nella 
penisola coreana, nell’arcipelago giapponese e in un paese del sud-est asiatico, il 
Vietnam, fortemente sinizzato”
24
. 
                                                 
17
 Ivi, p. 19. “Tra le tante invenzioni che l’Europa direttamente o indirettamente deve alla Cina, e tra le 
ancor più numerose tecniche tardivamente giunte in Occidente ricordiamo la balestra come arma 
individuale, la trivellazione profonda, la porcellana, i mantici a pistoni, bussole magnetiche di vario tipo, 
la sospensione cardanica, il timone diritto di poppa, la polvere pirica, la carta, la stampa xilografica, la 
stampa a caratteri mobili”. 
18
 Franco Mazzei, Vittorio Volpi, Asia al Centro, op. cit., p. 19. 
19
 Ivi, p.36. 
20
 Ibidem. 
21
 Ivi, pp. 36-37. 
22
 Ivi, p.37. 
23
 Ibidem. 
24
 Ibidem. 
 8

Preview dalla tesi:

Cina e Asia centrale: un ''Nuovo Grande Gioco'' o un antico Dingwei?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Argiolas
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Annamaria Baldussi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 188

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alleanza sino-russa
asia centrale
cina
color revolution
dingwei -spazio vitale
etim
grande gioco
impero cinese
islam
kazakistan tagikistan uzbekistan
partito comunista cinese
petrolio
politica estera
politica estera cinese
politica internazionale
rats
repubblica poplare cinese
repubbliche centroasiatiche
sco
secolo delle umiliazioni
usa in asia centrale
uzbekistan
via della seta
xinjiang

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi