; Skip to content

Dalla pace alla battaglia di Sanluri (1355-1409). Fonti documentarie e cronachistiche

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I. SANLURI: LE SUE ORIGINI E LA SUA EVOLUZIONE. . . . 1. ETIMOLOGIA DEL NOME SANLURI. Il nome di Sanluri ha subìto varie trasformazioni nel corso dei secoli, per quanto riguarda sia la lingua scritta che quella parlata. Questo toponimo effettivamente si è preso gioco di molti studiosi, i quali non sono mai riusciti a dare una risposta certa e sicura sulla sua reale origine. I nomi delle località sono spesso frutto di antiche eredità linguistiche che, col passare del tempo, hanno perso il significato originario; è normale che essi subiscano variazioni da parte della popolazione o a causa di sovrapposizioni linguistiche. Di seguito si prenderanno in esame alcune varianti di questo nome, che da toponimo poi diverrà persino agiotoponimo. 1 Il primo e piø antico documento in cui si attesta il nome Sanluri è un manoscritto già di proprietà dei Sanjust di Neoneli, con argomento “Guglielmo, giudice di Cagliari e Ugo di Basso giudice d’Arborea, alla presenza dei vescovi e dei grandi dei due regni, stabiliscono i confini tra i loro giudicati – 1206, 30 ottobre” 2 . Il manoscritto è una trascrizione del XVI secolo realizzata da una copia autentica del 1307, eseguita dal notaio pisano Giovanni Pala per ordine dei consoli pisani di Oristano. Questo è il passo che riguarda Sanluri: “et calarus erriu erriu infini a sa bia ki bant dae Sellori et Sanctu Gauinu, et uii est sa pedra fita ki clamat Pedra de miliariu.” Altra testimonianza è quella presente nella relazione del 1263 dell’arcivescovo di Pisa Federico Visconti sulla sua visita pastorale in Sardegna in qualità di Primate e Legato Pontificio: “Pridie Nonas martii arripuimus iter nostrum prima die apud eumdem Sanctum Petrum de Noramine, secunda apud Sullurim, tertia apud Terralbam et…”. 3 Nel trattato di pace dell 11 luglio 1355 tra Pietro IV re della Corona d’Aragona e Mariano IV giudice d’Arborea troviamo: “En nom de nostre Senyor deus amen XI die julii anno a nativitate domini MCCC quinquagesimo quinto in loco de Sentluri terre calaritane…” 4 Nell’iscrizione su pietra del 1377, apposta e murata sulla facciata della Chiesa di S. Pietro in Sanluri, il toponimo appare nella forma Selori. 5 1 F. Colli Vignarelli, Sul toponimo Sanluri, in Sanluri Terra e’ lori, Sanluri 1965, pagg. 13-17. 2 A. Solmi, Studi storici sulle istituzioni della Sardegna nel medio evo, Società Storica Sarda, Cagliari 1917, pag. 413. 3 P. Tola, Codex Diplomaticus Sardiniae, Torino 1861, tomo I , pag. 382. 4 P. Tola, Codex Diplomaticus Sardiniae, op. cit. tomo I, pag. 769; cfr. Appendice, n. 4. 5 F. Colli Vignarelli, Sanluri terra e’ lori , op. cit. pag. 14.
Anteprima della tesi: Dalla pace alla battaglia di Sanluri (1355-1409). Fonti documentarie e cronachistiche, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Dalla pace alla battaglia di Sanluri (1355-1409). Fonti documentarie e cronachistiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Usai
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dei beni culturali
  Relatore: Luisa d'Arienzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 141

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi