; Skip to content

L'opzione nucleare nella geopolitica e nella strategia israeliana

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
VIII decisamente il possesso di armamenti di distruzione di massa, adottando sistematicamente una politica di denial and decept, di occultamento ed oblio del suo crescente arsenale. E‘ questo il risultato di una politica di silenzio ed ambiguità, perseguita da decenni da parte del governo israeliano che, in ragione del silenzio e del velo di segretezza (sempre più labile) che avvolge l‘opzione nucleare, rappresenta un fattore condizionante nelle relazioni e nelle strategie dei diversi Stati del Medio Oriente. Israele, nel corso della sua vicenda storica contemporanea, attraverso un percorso iniziato poco dopo la dichiarazione d‘indipendenza (maggio 1948), è riuscito ad acquisire una capacità nucleare, sovente non considerata e spesso sottaciuta, da molti analisti ritenuta di livello quantitativo e qualitativo molto elevato. Il paradosso dell‘atomica di Gerusalemme si evidenzia nel fatto che, sebbene il possesso di ordigni nucleari da parte di Israele sia considerato uno dei segreti peggio custoditi al mondo, essendo un fatto noto e comprovato 8 , dovremo riferirci alla bomba israeliana come alla bomba che non c‘è, poiché mai ufficialmente testata e dichiarata. Questi due elementi indicano la particolarità epistemologica ed il senso politico connessi al nucleare ebraico: assenza e sua contemporanea notorietà; la bomba israeliana è invisibile ma conosciuta e sempre presente. 9 Lo stato di Israele è stato il sesto paese al mondo 10 , ed il primo nel Medio Oriente, ad acquisire la capacità di armamento nucleare; il programma atomico fu iniziato circa 50 anni fa, quando furono avviati i lavori di costruzione della principale infrastruttura nucleare a Dimona, nel deserto del Negev, non lontano da Beersheba. Verso il 1966-67 era già stata superata la soglia nucleare 11 ed alla vigilia della Guerra dei Sei Giorni oramai vi era una rudimentale capacità nucleare (2 ordigni.) 12 . 8 Le dichiarazioni e le fotografie scattate all‘interno dell‘impianto nucleare di Dimona nel deserto del Negev, dal tecnico Mordechai Vanunu hanno mostrato al mondo intero la capacità tecnologica e produttiva di Israele; sul punto Hounam Peter, Headline: Revealed - the secrets of Israel's nuclear arsenal/ Atomic technician Mordechai Vanunu reveals secret weapons production, Sunday Times, October 5, 1986, da www.timesonline.com; 9 Gli editori del giornale inglese ―The Economist‖ evidenziarono questo paradosso, e le contraddizioni insite nel nucleare israeliano, proprio nella scelta dei titoli per due articoli relativi all‘atomica di Israele: il primo articolo riferito a The Bomb that Never Is, in ―The Economist‖, 19 ottobre 1991, il secondo per l‘articolo della settimana successiva chiamato: The World's Worst-Kept Secret, in ―The Economist‖, 26 ottobre 1991, articoli citati in Pilat, Joseph F., Virtual Nuclear Weapons, Los Alamos National Laboratory, US Department of Energy, October 1996, p.10.; da www.osti.gov; 10 Dunn Ross, Israel Ranked Sixth Nuclear Power by the United States, in ―The New York Times‖, 9 October 1999; da www.nytimes.com; 11 Termine col quale tecnicamente viene definito il superamento della fase sperimentale e l‘inizio della successiva fase di produzione di ordigni. Sul punto Cohen Avner and Bur William, Israel crosses the threshold, in ―Bulletin of the Atomic Scientists‖, Vol. 62, n. 3May/June 2006, 23-30. 12 Sul punto. Ne'eman Yuval, Israel in the Nuclear Weapons Age, in ―Nativ‖, September 1995, p. 38; Cohen Avner, Israel and the Bomb, Columbia University Press, New York, 1998, p. 273.
Anteprima della tesi: L'opzione nucleare nella geopolitica e nella strategia israeliana, Pagina 4

Preview dalla tesi:

L'opzione nucleare nella geopolitica e nella strategia israeliana

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco De Marchi
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Geopolitica, Geostrategia, Geoeconomia
Anno: 2010
Docente/Relatore: Maria Paola Pagnini
Istituito da: Università degli Studi di Trieste
Dipartimento: Scienze Politiche
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 449

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

demografia
deterrenza nucleare
geopolitica israeliana
strategia israeliana
strategia nucleare
relazioni israele stati uniti
nucleare iraniano
proliferazione nucleare

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi