; Skip to content

L'opzione nucleare nella geopolitica e nella strategia israeliana

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
IX Agli inizi degli anni ‘70 lo status nucleare di Gerusalemme divenne un fatto presumibile 13 anche se Israele, diversamente dalle altre Potenze nucleari, mantenendo un comportamento assolutamente distinto, sino ad oggi non ha mai dichiarato di essere una potenza nucleare, seguendo una politica ed una prassi inaugurata negli anni 60, dal Primo Ministro Levi Eshkol, che indicava come Israel would not be the first nation in the Middle East to introduce nuclear weapons 14 . Tutti i Primi Ministri israeliani, successori di Eshkol, hanno pedissequamente seguito l‘ambigua politica declaratoria, oramai nota come politica dell‘opacità nucleare. La politica nucleare israeliana, o meglio l‘opzione nucleare 15 , rappresenta uno dei cardini fondanti l‘assetto strategico e di sicurezza dello Stato ebraico; nel corso degli anni ha rappresentato una sfida al monopolio atomico delle grandi potenze, una realtà ed un traguardo del sionismo ed ha influenzato e permeato tutta la vita di Israele, con enormi riflessi in campo strategico, politico e geopolitico. L‘ambiguità nucleare (od opacità per usare il termine coniato da Avner Cohen e Benjamin Frankel) 16 , ha rappresentato la manifestazione finale di un processo spontaneo, e non programmato, di evoluzione della politica strategica nucleare, con conseguenze politiche e militari di grande rilievo. Il programma deve essere considerato una parte importante della fase sionista della storia israeliana, che rappresenta il periodo di realizzazione di grandi progetti, finalizzati al nation- building, per tale motivo, la realizzazione dell‘arsenale nucleare è risultata decisiva, sin dall‘inizio, nell‘assicurare l‘esistenza di Israele dai rischi derivanti da un attacco arabo congiunto. Nel presente lavoro, quindi, cercheremo di valutare gli effetti, le conseguenze e le ripercussioni determinate dallo sviluppo dell‘opzione nucleare israeliana, nel corso del tempo, analizzando i condizionamenti che questa ha avuto in campo strategico e politico nonché le ragioni strategiche (e geopolitiche) che ne hanno determinato la nascita, analizzando gli effetti dell‘opzione nucleare 13 Smith Hedrick, U.S. Assumes the Israelis Have A-Bomb or Its Parts, in ―New York Times‖, July 18 1970, p.1. 14 Levi Eshkol utilizzò per la prima volta l‘impegno a non introdurre armi nucleari in un ―memorandum of understanding‖ che stipulò con gli Stati Uniti nel Marzo 1965, la formula che è divenuto oramai un mantra per il governo israeliano costituisce uno dei pilastri chiave delle relazioni di sicurezza fra Israele e USA. La paternità della frase di rito va ascritta a Ben Gurion, che la usò verbalmente nel 1962, ed un anno dopo dal Viceministro della Difesa, Shimon Peres, che la utilizzò in risposta ad un‘interrogazione fattagli dal Presidente John F. Kennedy; Cohen Avner, Israel and the Bomb, p. 119. 15 Risulta preferibile utilizzare il termine opzione in quanto, per l‘ambiguità di fondo della politica di Israele in campo nucleare, considerato il fatto che Israele ha lasciato nel vago il significato esatto del termine ―nuclear introduction‖, attualmente, viene assunto come significato minimo di non introduzione il non testare, non possedere e non produrre armi nucleari. Sul punto ritorneremo quando affronteremo il concetto d‘opacità. 16 Cohen Avner and Frankel Benjamin, Opaque Nuclear Proliferation in Benjamin Frankel (ed.) Opaque Nuclear Proliferation, Frank Cass, London, 1991, p.12.
Anteprima della tesi: L'opzione nucleare nella geopolitica e nella strategia israeliana, Pagina 5

Preview dalla tesi:

L'opzione nucleare nella geopolitica e nella strategia israeliana

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco De Marchi
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Geopolitica, Geostrategia, Geoeconomia
Anno: 2010
Docente/Relatore: Maria Paola Pagnini
Istituito da: Università degli Studi di Trieste
Dipartimento: Scienze Politiche
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 449

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

demografia
deterrenza nucleare
geopolitica israeliana
strategia israeliana
strategia nucleare
relazioni israele stati uniti
nucleare iraniano
proliferazione nucleare

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi