; Skip to content

Origini e Contesti delle Paure Sociali

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 pratica per orientarsi grossolanamente sia rispetto ai problemi scientifici che soprattutto alle inevitabili situazioni fenomenologiche. Un ulteriore passo avanti in questa ricerca di un orientamento metodologico mi è stata data dalla Psicoanalista Simona Argentieri: [...] la cosiddetta paura è un fenomeno sfaccettato e caleidoscopico, che per essere compreso deve essere affrontato da molteplici vertici teorici di osservazione. Occorre però tenere presente che le varie discipline utilizzano metodologie molto diverse (talora non ne usano alcuna) e che, di conseguenza, la comparazione e l’integrazione dei dati che se ne vogliono far derivare è difficile; così come costante è il rischio, non sempre ingenuo, di slittamenti logici, confusioni di livelli, strumentalizzazioni. La questione più frequentemente dibattuta è quella relativa alle “nuove paure”, seppure bisognerebbe preliminarmente chiedersi se davvero ci siano paure vecchie e paure nuove; se eventualmente le nuove abbiano sostituito o si siano sommate alle vecchie; o magari se le antiche, eterne angosce abbiano solo assunto nuove vesti. Nella nostra epoca c’è una sorta di coazione a individuare in ogni ambito l’innovazione e il segno del tempo, enfatizzando spesso banali oscillazioni o labili variazioni che non hanno alcun senso né evolutivo, né involutivo. È ragionevole pensare che i maggiori cambiamenti si registrino soprattutto a livello esteriore, formale; non possono certo mutare i funzionamenti psicofisiologici di base, né il processo di sviluppo individuale. Ciò che si modifica, in stretta correlazione con le circostanze storiche e culturali, sono semmai i meccanismi di difesa con i quali si tenta di far fronte alla paura 5 . L’efficace immagine del caleidoscopio, un apparecchio le cui riflessioni multiple formano immagini spesso simmetriche che mutano in modo imprevedibile e variabilissimo ad ogni movimento, appare una metafora della natura polimorfa e inclassificabile delle infinite facce della paura. Paure vecchie e paure nuove: “ A fulgure et tempestate, a peste, a fame et bello Libera nos Domine.” Così recitavano le antiche preghiere per propiziare la semina. Un vero e proprio catalogo di paure prevedibili e in qualche modo risolvibili. Oggi le paure sono imprevedibili e difficilmente localizzabili. Viviamo nell’insicurezza per il presente e nell’incertezza per il futuro, la nostra è l’epoca della sensazione che tutto sia illimitato senza più confini e misure protettive, e che non vi sia un nemico imputabile con certezza. Su un altro piano, anche un antropologo come Marc Augé esprime una sua considerazione: Il mondo contemporaneo ci mette dunque di fronte ad un vero e proprio groviglio della paura, ed è questo groviglio che dovremmo iniziare a dipanare se vogliamo cercare di analizzare le cause, le conseguenze e i possibili sviluppi del malessere generalizzato che pare essersi impossessato delle società umane e minacciare il loro equilibrio 6 . Oggi a paralizzarci è la sensazione che le paure siano presenti nella nostra vita tutte nello stesso tempo, mescolate e confuse in un groviglio inestricabile, in « una matassa 5 S. ARGENTIERI, Paura, paure, in, Treccani XXI secolo, http://www.treccani.it/enciclopedia/paure- paura_%28XXI-Secolo%29/ 6 M. AUGÉ, Le nuove paure, Boringhieri Torino 2013, p. 12.
Anteprima della tesi: Origini e Contesti delle Paure Sociali, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Origini e Contesti delle Paure Sociali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Maria Grazia Quarti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione
  Corso: Scienze per l'Investigazione e la Sicurezza
  Relatore: Fabio  D'Andrea
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 137

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

origini e contesti delle forme sociali della paura
analisi fenomenologica delle paure ambientali
analisi delle migrazioni da paesi extra comunitari
la paura come strumento di educazione alla sicurez
crisi ambientali, prodotto e causa dell'apocalisse
crisi delle immigrazioni,prodotto di conflitto
fear appeals come strumenti al cambiamento
la dimensione sociale della paura
hobbes fratello gemello della paura
la paura secondo u. beck e n. elias

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi