; Skip to content

Prassi e contemplazione in Hannah Arendt

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 In lei emerge una nota di ambiguità di fondo che rende difficile inquadrarla, farla rientrare in un sistema. Ornella Crotti suggerisce di definirla attraverso «trasparenze» che appaiono «all'improvviso» e fanno scorgere la sua «più intima natura di pensatrice», sostenendo l'idea di una «verità che sfugge al soggetto» per «apparire all'altro che si accosta» 4. A mio avviso, si tratta di un'interpretazione quasi assimilabile alla visione romantica di Schleiermacher 5. Ritengo, invece, che nessun critico possa dirsi detentore della verità totale dell'individuo che studia; credo inoltre che le parole che l'autore sceglie per dire di sè e del proprio percorso svolgano un ruolo essenziale per il compito ermeneutico e non si possa evitare il confronto con esse. Continuo ad essere affascinata dalla proposta di L. Boella, «ritrarre la Arendt a partire dal suo ritrarsi»6 : vi leggo la scelta di non tradire lo spirito dell'autrice. L'ambiguità, la riluttanza svelerebbero il desiderio di sfuggire alla trappola di un'identità codificata; Hannah Arendt non vuole diventare la filosofa, la studiosa di politica o la militante, va incontro ai problemi, ai compiti pratici e intellettuali del presente con la «riserva di non farne una vocazione nè tanto meno una professione nè di dedurne un senso delle cose, del mondo e ancor meno di sè» 7 . In lei è insopprimibile l'esigenza di sottrarsi ad ogni schema classificatorio, ad ogni maschera 8: per questo, conclude la 4 O.CROTTI, Hannah Arendt. La passione del pensare, Tre Lune Edizioni, Mantova 2004, p. 12. 5 Schleiermacher (1768-1834), filologo e teologo tedesco, ritiene che la comprensione sia frutto di uno sforzo di immedesimazione interiore, grazie al quale l'interprete possa far rivivere l'universo spirituale e creativo in cui è nata l'opera. L'esegeta riuscirebbe quindi ad andare oltre l'autore, la sua posizione di esterno gli consentirebbe di portare alla luce quanto di sè l'autore ha inconsapevolmente espresso nel testo. Cfr. anche le obiezioni che Gadamer muove a Schleiermacher in H. G. GADAMER, Wahrheit und Methode. Grundzüge der philosophischen Hermeneutik, Tübingen, 1960; trad. it. Verità e metodo. Lineamenti di un'ermeneutica filosofica, a cura di G. Vattimo, Bompiani, Milano 1989, pp. 340-350. 6 L. BOELLA, Hannah Arendt. Agire politicamente..., p. 22. 7 Ibidem. 8 Potremmo istituire un confronto riguardo il tema della maschera tra la Arendt e Pirandello, trovandovi analogie e differenze. Mentre Pirandello illustra, attraverso i suoi personaggi, e quindi nella modalità della finzione letteraria, una condizione umana ineludibile, la Arendt parla di sè e di un rischio a cui pensa di potersi sottrarre «ritraendosi», ossia rifiutando di riconoscersi in gruppi o ideologie, difendendo strenuamente il Selbstdenken e la propria indipendenza di pensiero. L'analisi di Pirandello conduce il tema della maschera alle estreme conseguenze: il soggetto, costretto a vivere nella forma, non è più una persona integra, si riduce a personaggio (maschera), recita la parte che la società esige da lui e che egli stesso si impone attraverso i propri ideali morali. L'individuo è intrappolato nell'oggettività di un ruolo, può scegliere l'incoscienza e l'adeguamento passivo o la sfida della consapevolezza di sé, ma viene comunque rigettato nel proprio personaggio. Chi prova a strapparsi la maschera di dosso, scopre la propria nudità, il proprio esser nulla al di fuori della funzione sociale, e diventa dolorosamente cosciente degli autoinganni propri e altrui.
Anteprima della tesi: Prassi e contemplazione in Hannah Arendt, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Prassi e contemplazione in Hannah Arendt

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cecilia Renzi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Francesco  Totaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

animal laborans
filosofia
homo faber
metafisica
politica
praxis
vita activa
zoon politikon

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi