Skip to content

Antiterrorismo in Italia e nel Regno Unito: due sistemi a confronto

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Antiterrorismo in Italia e nel Regno Unito: due sistemi a confronto, Pagina 8
13 
 
conobbe anche il terrorismo internazionale, transnazionale e di Stato
5
. Infatti, in 
questo arco di tempo  accadde che gruppi radicali palestinesi perpetrarono alcuni atti 
violenti nel territorio italiano ai danni di obiettivi israeliani o filoccidentali (eccezion 
fatta per l’attentato all’ambasciata britannica di Roma del 1946 per mano del gruppo 
terrorista sionista Irgun). Si registrarono attentati da parte di gruppi di matrice 
armena (ad esempio l’ASALA, ossia l’Armenian Secret Army for the Liberation of 
Armenia) nei confronti di bersagli non solo israeliani o filoccidentali, ma anche 
turchi. Inoltre, il governo di Gheddafi commissionò a emissari libici o a terroristi 
legati ai servizi segreti libici molti omicidi in vari Paesi europei, fra cui l’Italia, al 
fine di eliminare oppositori esuli. 
Ricordiamo pertanto, in ordine cronologico: la presa in ostaggio, all’aeroporto 
Leonardo da Vinci di Fiumicino, dell’aereo della statunitense Trans World Airlines 
da parte di due palestinesi del 26 agosto 1969, poi dirottato a Damasco e fatto 
esplodere una volta svuotato dei passeggeri; l’arresto del 28 maggio 1972 
all’aeroporto di Fiumicino di una donna armata che ammise di essere stata incaricata 
di dirottare a Beirut un jet della Pan American World Airways
6
; l’attentato 
all’oleodotto della SIOT
7
 del 4 agosto 1972 rivendicato dal gruppo “Settembre 
Nero”
8
, che solo grazie a un mal posizionamento dell’esplosivo e alle condizioni 
climatiche favorevoli non provocò gravi danni; l’esplosione, fortunatamente senza 
vittime, di un mangianastri imbottito di tritolo piazzato da due terroristi arabi nel 
vano bagagli di un aereo della El Al
9
 (destinato a Tel Aviv) all’aeroporto di 
Fiumicino del 16 agosto 1972
10
; l’omicidio di Wael Zuaiter datato 16 ottobre 1972
11
 
 
5
 Per “terrorismo internazionale” intendiamo quello perpetrato da gruppi di nazionalità diversa da 
quella del Paese in cui agiscono con lo scopo di colpire quest’ultimo per perseguire fini di politica 
estera. Il terrorismo transnazionale si differenzia da quello internazionale per il fatto che il Paese in 
cui viene commesso l’attentato non è il bersaglio dell’attacco, ma è il luogo scelto casualmente o 
opportunisticamente per compiere l’atto criminale al fine di colpire una parte terza. Il terrorismo di 
Stato vede operare all’interno di un Paese terroristi o agenti su commissione di un altro Paese. 
6
 La Repubblica (1986), Per Fiumicino sono troppe le “date nere”, disponibile su 
https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1986/04/03/per-fiumicino-sono-troppe-le-
date-nere.html, consultato il 13 marzo 2020. 
7
Società Italiana per l'Oleodotto Transalpino SPA.  
8
Organizzazione terroristica palestinese nata nel 1970 e attiva fino al 1973, responsabile di 
dirottamenti aerei e attentati. Il suo nome fa riferimento a quel mese del 1970 in cui il re Hussain di 
Giordania riuscì a cacciare dal proprio regno la presenza palestinese.  
9
 Compagnia aerea israeliana. 
10
 Enrico Gregori (2016), 16 agosto 1972 Attentato su un aereo El Al a Fiumicino, consultabile su 
https://www.ilmessaggero.it/rubriche/accadde_oggi/16_agosto_1972_attetato_aereo_el_al_fiumicino-
1912661.html, consultato il 13 marzo 2020.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Antiterrorismo in Italia e nel Regno Unito: due sistemi a confronto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Omar Jouad
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: UNINT - Università degli studi Internazionali di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Alfredo Mantici
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 173

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi