Skip to content

I am Multisensorial, the Contribution of Designin to Child Neurorehabilitation

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: I am Multisensorial, the Contribution of Designin to Child Neurorehabilitation, Pagina 5
2.1 Gestalt psychology
The founders of Gestalt psychology, between 1910 and 1930 are 
usually considered Kurt Koffka
1
, Wolfgang Köhler
2
 and Max Wer-
theimer
3
 that were certainly the main promoters and these strengths 
of this current scientific research in psychology. Their psychological 
studies focused primarily on perceptual aspects and reasoning / pro-
blem-solving skills. The Gestalt helped develop surveys on learning, 
memory, thought, on social psychology.
The main idea of the founders of Gestalt psychology, that the whole 
thing is different from the sum of the individual parts, somehow oppo-
sed to structuralism, popular model from the late 1800s, and its fun-
damental principles, such as the really knows. And hence the famous 
maxim: “the whole is more than the sum of individual parts.”
Gestalt theory, proved highly innovative, as they track the bases of 
behavior, the way they perceive the reality, rather than for what it re-
ally is; then the first pillar for Gestalt theory was built on the study of 
perceptual processes and in an immediate perception of the pheno-
menal world.
The Gestalt theoretical model regarding the thought opposed to be-
haviorist that solved the problems animals with a pattern formed by 
trial and error, proposing instead a policy of explanation formed by 
thought, understanding and insight.
Also in the field of social psychology, Gestalt theories came into con-
flict with those behaviourist, which provided to explain social behavior 
only based on social gratification, such as praise and approval, and in-
stead proposed the theory of attribution which emphasize the feelings, 
perceptions, goals, intentions, beliefs, motivations and beliefs.
Gestalt psychology it is not fair to divide the human experience in its 
elementary components and should instead consider the whole as 
parent phenomenon than the sum of its components: “the whole is 
more than the sum of its parts” (molarismo or epistemological position 
       1  Kurt Koffka (Berlin, March 18, 1886-Northampton, November 22, 1941) was a German psychologist, gestalt psychology.
       2  Wolfgang Köhler (Reval, January 21, 1887 – Enfield, June 11, 1967) was a German psychologist, gestalt psychology exponent.
       3  Max Wertheimer (Prague, April 15, 1880 – New Rochelle, October 12, 1943) was a Czech psychologist. He was one of the greatest exponents gestalt psychology, along with Kurt Koffka and Wolfgang Köhler.
emergentism) in the same way that a company’s characteristics do not 
match those of the individuals who constitute it. What we are and feel 
our own behavior, are the result of a complex organization that also 
guide our thought processes. The same perception is not preceded 
by feeling but is an instant process-affected by past experiences just 
because these are the background of the current experience-which is 
derived from Gestalt, as a combination of the different components of 
an experience real-timely. The ability to perceive an object so it has to 
be traced to an organization headed by the nervous system and not 
such a trivial image focused from the retina.
To understand the world around you tend to identify shapes according 
to patterns that seem suitable-chosen for imitation learning and sha-
ring-and through similar processes are organized both the perception 
that thought and feeling; This is usually quite unconsciously.
5  Gestalt logo
6
  2 BIBLIOGRAPHIC REVIEW
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

I am Multisensorial, the Contribution of Designin to Child Neurorehabilitation

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Leonardo Mancini
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2011-12
  Università: University of Wales / Accademia Italiana Design
  Facoltà: Design e Arti
  Corso: Disegno Industriale
  Relatore: Jacopo Giagnoni
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 111

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

terapia e design
neuroriabilitazione infantile
giochi terapeutici
design terapeutico
forma e percezione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi