Skip to content

Isis e terrorismo jihadista in Europa, analogie con il modello operativo del crimine organizzato di matrice camorrista: un parallelismo interpretativo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Isis e terrorismo jihadista in Europa, analogie con il modello operativo del crimine organizzato di matrice camorrista: un parallelismo interpretativo, Pagina 9
12 
 
che l’IS questo lo ha perfettamente compreso. Secondo quanto da lui dichiarato ai 
giornalisti, l’organizzazione, anziché ricercare dei falsari, si sarebbe attivata nel 
reclutare pregiudicati aventi legami con la criminalità organizzata e in grado di 
procurarsi documenti di identità falsificati. 
 
5.Finanziamenti Criminali 
5.1 Il tema dei finanziamenti al terrorismo è oggetto di numerose relazioni, risoluzioni e 
convenzioni internazionali. Se gli aspetti generali della problematica sono stati 
ampiamente analizzati, i legami tra i finanziamenti alla criminalità organizzata e i 
finanziamenti al terrorismo non hanno ricevuto la dovuta attenzione. Due studi recenti 
hanno tentato di colmare tale lacuna. Un rapporto siglato da Magnus Normark e 
Magnus Ranstorp, dell’Accademia Nazionale Svedese della Difesa, si è focalizzato sul 
modo in cui i combattenti europei finanziano i propri viaggi in Siria. Oltre a prestiti, 
donazioni private, frodi bancarie e commerciali, i reati minori giocano un ruolo in 
prima linea. Un altro studio condotto da Emile Oftedal, dell’Istituto Norvegese di 
Ricerca per la Difesa (FFI), esamina il sovvenzionamento di 40 progetti di attentato tra 
il 1994 e il 2013: se circa i tre quarti sono stati finanziati con fondi legali, lo studio 
mostra che la criminalità, specialmente traffico di stupefacenti, frode e traffici illeciti, 
ha svolto un ruolo determinante in quasi il 40 % dei casi. Con il continuo incremento 
del numero di criminali che virano verso il terrorismo, questa fonte di finanziamento 
non potrà che assumere un’importanza sempre maggiore. 
5.2 Alcuni gruppi terroristici dispongono di budget enormi. Ma questo dato ha 
un’influenza relativa nei finanziamenti degli attentati terroristici in Occidente, poiché 
tali fondi sono ben distinti e separati dai budgets centralizzati. Da oltre una decade, tali 
gruppi esortano i propri sostenitori occidentali ad autofinanziarsi, privilegiando 
contestualmente tipologie di attacchi poco onerosi e di facile esecuzione. L’analisi di 
Oftedal lo evidenzia e rivela che il 90% dei complotti terroristici in Europa contempla 
“un elemento” di autofinanziamento, mentre all’incirca la metà degli stessi risulta 
totalmente autofinanziata. 
5.3 Gli atti terroristici in Europa non necessitano di grandi costi. Per diventare un foreign 
fighter, raramente occorre più di un biglietto aereo per la Turchia. Si può facilmente 
acquistare un fucile automatico AK-47 con meno di 2000 euro e una pistola ha un 
costo ancora inferiore. Il prezzo di vendita di un coltello o di noleggio di un veicolo è 
irrisorio. Lo studio di Oftedal mostra che tre quarti dei progetti di attentato in Europa

Preview dalla tesi:

Isis e terrorismo jihadista in Europa, analogie con il modello operativo del crimine organizzato di matrice camorrista: un parallelismo interpretativo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luna Vulpetti
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master di Primo livello in Criminologia Investigativa e Scienze Forensi
Anno: 2017
Docente/Relatore: Fabio Iadeluca
Istituito da: Link Campus University - L'Università internazionale a Roma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 110

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

criminalità organizzata
camorra
terrorismo islamico
stato islamico
terrorismo jihadista
jihadisti
isis
daesh
camorristi
reti criminali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi