Skip to content

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo, Pagina 13
  16 
   Privo di categoria letteraria, l‟astracán raccoglie le ultime vestigia del género 
chico22, portando in scena commedie che abbondano di giochi di parole e di 
situazioni che producono ilarità per le loro assurdità e stranezze e il cui unico 
fine è quello di provocare la risata, anche attraverso l‟introduzione di un nuovo 
protagonista: el fresco. 
   Risalgono ai primi anni del „900 le preziose collaborazioni tra Pedro Muñoz 
Seca e García Alvarez, altro giovane drammaturgo. Il teatro in collaborazione 
era una costante dell‟epoca, soprattutto nell‟ambito del género chico e del 
teatro por horas, dove era richiesta una grande quantità di opere in tempi brevi. 
Si tratta di un tipo di teatro a carattere popolare, costumbrista e comico, che 
aveva sicuramente una grande affluenza di pubblico, ma anche molti detrattori 
tra i critici che vi scorgevano un eccessivo affanno economico, una scarsa 
preoccupazione artistica, volgarità e ripetitività di temi e soggetti. 
   Le radici dell‟astracán non vanno esclusivamente rintracciate nel genere 
sopra analizzato, ma anche in altri importanti sottogeneri teatrali definiti Teatro 
menor, che vennero ampliamenti coltivati da Muñoz Seca prima di approdare 
all‟astracán. Questi sono il sainete23 e il juguete cómico24 che hanno in comune, 
                                                 
22
 Il género chico dal punto di vista storico si inquadra tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo. 
Quest‟ultimo è chiamato così in opposizione al teatro mayor, di ben più alta levatura morale, e 
per la brevità del suo testo, quasi sempre di un atto. Gli elementi che accomunano il género 
chico e l‟astracán riguardano soprattutto il tipo di linguaggio usato, caratterizzato da un dialogo 
sfavillante, molto spesso ironico e pungente con il quale si cercava di attaccare la realtà 
circostante. Il género chico viene portato sulle scene con enorme successo -dovuto anche 
all‟uso di ricercati sottofondi musicali- soprattutto da tre attori comici José Vallés, Antonio 
Riquelme e Juan José Luján. Quest‟ultimi, in un secondo momento, danno avvio a un teatro 
popolare che a Madrid riscuote un notevole esito: il teatro por horas definito così poiché nello 
stesso giorno venivano rappresentate più opere. Quest‟ultima varietà teatrale se da un lato 
permetteva la diminuzione del costo del biglietto affinché più persone potessero avere accesso 
agli spettacoli, dall‟altro, però, non permise la sopravvivenza del género chico. Come sostiene 
lo stesso Zurita nel suo Historia del género chico, Prensa Popular, Madrid, 1920, p. 7-8: “El 
género chico ha muerto de asfixia, pues llegó a faltarle aire que respirar y no sabía de que 
nutrirse. Había nacido en un Madrid pintoresco, lleno de color y de vida, con personalidad 
propia, con tipos propios, con ambiente propio, y al pretender trasplantarle a un Madrid 
modernizado, sin vida y sin color, sin personalidad, sin tipos, sin ambiente, encontró el aire 
enrarecido y falleció”. 
23
 Pièce comica di breve durata che tratta di un argomento per la maggior parte delle volte 
comico. La commedia si basa sul duplice equivoco, spesso scaturito dall‟incomprensione di 
termini dialettali o di regionalismi, che genera comicità ed ha un finale felice. Tra i primi 
coltivatori del genere comico ricordiamo Ramón de la Cruz nel XVIII secolo che scrisse 
all‟incirca 300 sainetes, piccoli appunti di vena umoristica pieni di musica e canzoni, composti 
con originalità, agilità e grazia nel verso, in cui parla di Madrid del suo tempo. Il più famoso è 
Manolo, in cui viene parodiata la commedia eroica che era l‟abituè dei teatri di quel tempo, 
descrivendo con un linguaggio ricco e colorito i bassifondi delle carceri della capitale. Tra gli 
scrittori più conosciuti in epoca moderna ricordiamo, oltre a Muñoz Seca e il suo collaboratore 
García Alvarez, anche Arniches e Alfonso Paso ed inoltre i cineasta che portarono il sainetesco 
nel cinema come Fernando Fernán Gomez, Rafael Azcona tra tanti. Vega in Formas del teatro 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia Barbini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Anne-Marie Lievens
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

la venganza de don mendo
munoz seca
pirandello
storia del teatro spagnolo
teatro assurdo
teatro comico
teatro d'evasione
teatro spagnolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi