Skip to content

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo, Pagina 9
  12 
   L‟apice della produzione del Teatro de éxito corrisponde agli anni compresi 
tra il 1910 e il 1930. I dati forniti dalla Dougherty16 mostrano un alto indice di 
attività teatrali soprattutto nella stagione ‟19-‟20, con 12.168 rappresentazioni di 
216 drammi con una media di 33 spettacoli al giorno. Da tale analisi, condotta 
dalla studiosa, emerge chiaramente la popolarità di cui godeva la drammaturgia 
all‟inizio del XX secolo, la vivacità della vita teatrale dell‟epoca, la battaglia tra i 
sostenitori della tradizione e i fautori del rinnovamento, il dibattito sull‟esigenza 
di un teatro statale, la necessità di guardare all‟Europa per risollevare le sorti 
delle scene nazionali: tutti elementi imprescindibili per tracciare le dinamiche e 
le coordinate attraverso le quali si svolse l‟attività drammaturgica di quel 
periodo.  
      Proprio per l‟importanza a cui assurge il teatro nei primi anni del novecento, 
anche i principali giornali spagnoli come El Heraldo de Madrid, El sol e ABC17 
iniziano ad occuparsi di esso, riservandogli ampio spazio nelle loro pagine. 
Basta scorrerle per cogliere il proposito educativo e non solo informativo di tali 
giornali, che si prefiggevano l‟arduo compito di sensibilizzare la società 
spagnola riguardo le grandi rivoluzioni che stavano vivendo le drammaturgie 
europee, e le novità avanguardiste del teatro nazionale. 
      I motivi che faranno insorgere la necessità di affrancarsi dalla tradizione 
precedente, facendo sì che si stabiliscano nuove coordinate di riferimento, sono 
chiaramente esplicitati da Berenguer: 
                                                                                                                                                                  
questo tipo di teatro che per molti anni, dopo la sua messa in scena, è stato ritenuto un genere 
infimo e di bassa levatura morale. 
16
 Solo alla fine degli anni „70, e più ancora nei decenni successivi, si assiste a un importante 
cambio di prospettiva metodologica da parte di taluni studiosi i quali, avvalendosi di un 
approccio storico e interdisciplinare piuttosto che filologico, aprono il cammino al processo di 
“visibilità” del teatro spagnolo primonovecentesco. José Antonio Pérez Bowie, Dru Dougherty e 
M. Francisca Vilches de Frutos sono tra quanti hanno avvertito l‟esigenza di  focalizzare 
l‟attenzione sull‟analisi delle pagine teatrali dell‟epoca. 
17
 La Página teatral di ABC, inaugurata nel 1927, rimase attiva fino all‟inizio della Guerra Civile. 
In essa si alternarono cronache settimanali, quali Sobremesa y Alivio de Comediantes, e 
cronache occasionali, quali El Tinglado de la Farsa, Corrillo Teatral, Mentidero Teatral e Gente 
y Cosas del Teatro; mentre altre sezioni si occupavano di fornire informazioni inerenti ai 
professionisti del teatro: Los Autores Pintados por Sí Mismos, Anécdotas de Autores, ¿Qué 
Obras Prefiere Ud. Representar? e Autocrítica. Altre specifiche sezioni furono destinate alle 
tournée delle compagnie teatrali spagnole come El Teatro en Provincias y América e alle novità 
del teatro europeo Información y Notas Extranjeras, Dramaturgos Extranjeros Contemporáneos 
e Máscara Exótica, in cui oltre a occuparsi di personalità di spicco della scena internazionale 
quali Cocteau, Piscator, Pirandello, Chiarelli, Pitoëff, Antoine, Daguilev, Copeau, Stanislavskij e 
molti altri, si dava notizia della presenza nella capitale spagnola di alcuni esponenti 
dell‟avanguardia teatrale. Anche questa Página Teatral si caratterizza, infine,  per una specifica 
attenzione accordata alla scenografia Acotaciones sobre la Plástica en la Escena e alla 
promozione pedagogica dei classici Calderón, precursor de Wagner y del teatro moderno. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia Barbini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Anne-Marie Lievens
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

la venganza de don mendo
munoz seca
pirandello
storia del teatro spagnolo
teatro assurdo
teatro comico
teatro d'evasione
teatro spagnolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi