Skip to content

L'evoluzione del Reporter di guerra. Dal taccuino ai droni

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'evoluzione del Reporter di guerra. Dal taccuino ai droni, Pagina 5
15 
 
frettolosamente verso il mezzo di trasporto più vicino per ritornare a Londra con l’articolo 
richiesto. 
 
«Saltai su una carrozza e mi feci portare di corsa alla stazione, dove presi un treno che già mi 
aspettava. Arrivato a Kingstown, ordinai la partenza dell’”Iron Duke”, che si dondolava in porto: 
le sue caldaie raggiunsero la pressione necessaria dopo neanche mezz’ora, e salpai, confortato 
dalla vista del battello del “Morning Herald” che se ne stava ancora tranquillamente attraccato al 
molo»
17
. 
 
Dopo aver preso un altro treno e una successiva carrozza guidata da un impiegato del «Times», 
si diresse spossato e indolenzito verso la sede del giornale quando 
 
[…] un uomo in maniche di camicia, che presi per un tipografo del “Times”, mi si avvicinò e disse 
cordiale: “Sono lieto di vederla arrivare felicemente dopo quella traversata, sir. Dunque lo hanno 
dichiarato colpevole, eh?”. “Sì, amico mio, colpevole”, risposi io. Il tipografo curioso in maniche 
di camicia era in realtà un uomo del “Morning Herald”, piazzato astutamente all’ingresso del 
«Times», giorno e notte. E l’indomani, la notizia della condanna poté leggersi anche sulle pagine 
del «Morning Herald», che Russell credeva di aver battuto con la sua frenetica rincorsa alla 
Phileas Fogg, via treno-nave-treno.
18
 
 
L’astuzia è ancora oggi una dote importante per un reporter che vuole carpire le notizie migliori 
prima degli altri, ma come questa storia ci insegna a volte può ritorcersi contro proprio chi, di 
quel mestiere, fu l’inventore. Lo sviluppo tecnologico e della comunicazione portò benefici 
anche alle sedi delle redazioni delle varie testate mondiali, soprattutto, inizialmente europee. 
Macchinari quali la rotativa, prima, la linotype, poi, ed infine il telex
19
, permisero di compiere 
il lavoro di impaginazione in un tempo ridotto rispetto al passato, di aumentare il numero delle 
pagine e delle sezioni disponibili per le notizie e di inserire spazi utili al confronto diretto con i 
                                                             
17
 ivi p. 251 
18
 ivi p. 151 
19
 La rotativa era un macchinario, realizzata tra il 1843 e il 1846, per la stampa sia tipografica, sia litografica o in 
rotocalco, funzionante sulla base del rotolamento di due cilindri, uno avente la forma inchiostrata, l’altro il foglio 
o il nastro di carta.  
http://www.treccani.it/vocabolario/ricerca/rotativa/  
La linotype era una macchina tipografica, creata nel 1886, scomparsa con l’arrivo della fotocomposizione a fine 
‘900, che produceva, per fusione a caldo, blocchetti di lega di piombo di altezza uguale a quella dei caratteri mobili, 
ogni sezione era formata da una riga di caratteri e segni tipografici, con il corpo previsto. Con i blocchetti di righe 
fusi, assemblati manualmente, si ottiene la forma da stampa desiderata (a una o a più colonne). 
http://www.treccani.it/enciclopedia/linotype/ 
Il telex con sigla tel(eprinter) ex(change) indica un servizio telegrafico, nato e sviluppato negli anni ’30 del 
Novecento, che consentiva agli utenti di comunicare tra loro direttamente e temporaneamente per mezzo di 
telescriventi, cessando la produzione nel 2001. 
http://www.treccani.it/enciclopedia/telex/

Preview dalla tesi:

L'evoluzione del Reporter di guerra. Dal taccuino ai droni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luca Otella
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche e Sociali
  Relatore: Marinella Belluati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 100

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi