Skip to content

L'intervento dei creditori nel procedimento di espropriazione forzata

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'intervento dei creditori nel procedimento di espropriazione forzata, Pagina 2
il solo ambito delle esecuzioni mobiliari: si tratta della l. 24.02.2006 n. 
52, sulla “riforma delle esecuzioni mobiliari”. 
Le modifiche sostanziali e processuali apportate all’istituto 
dell’intervento dei creditori, e in generale al procedimento di esecuzione, 
sono state in primis giustificate da esigenze di rimodernizzazione di tale 
procedimento, confluite nel tentativo di accelerare e snellire le due fasi, 
liquidativa e distributiva, dell’espropriazione forzata. 
Il legislatore delle ultime riforme, infatti, recependo indirizzi già 
espressi a livello comunitario
1
 e allineandosi a prassi internazionali
2
, si è 
mosso nella consapevolezza che anche il settore dei servizi giudiziari e 
giuridici deve essere considerato come una vera risorsa economica per il 
paese, in quanto luogo ottimale per attrarre una determinata tipologia di 
controversie, specie commerciali, che apportino risorse alla classe 
forense e allo Stato. 
                                                 
1
 Vedi la Direttiva Ce. 2000/35/CE "lotta contro i ritardi nei pagamenti di crediti derivanti da 
transazioni commerciali" (recepita dal d. lgs. 9 ottobre 2002, n. 231) ed i molteplici "considerando" 
che precedono il testo normativo.   
2
 La tematica del forum shopping è stata oggetto di particolare attenzione tra i giuristi anglosassoni, 
specie inglesi, già nello scorso secolo; in particolare: LORD DENNING, nel caso The  Atlantic Star, 
1972, 3 All E.R., 705, 709: “you may call this “forum shopping”if you please, but if the forum is 
England, it is a good place to shop in, both for the qualità of the goods and the speed of service”. 
L’idea che il foro britannico debba presentarsi come particolarmente attraente per i litiganti nelle 
controversie transnazionali è ancora attuale: per questo la Gran Bretagna, all’atto di adesione del 
Regno Unito alla convenzione di Bruxelles sulla giurisdizione e sulla esecuzione delle sentenze, ha 
preteso un adattamento delle regole in materia di deroga convenzionale alla giurisdizione, specie in 
materia di assicurazioni e con riguardo alle deroghe stipulate da soggetti estranei alla Comunità. A 
quest’insistenza erano sottesi tanto gli interessi dell’industria assicurativa britannica, quanto 
l’esigenza di mantenere inalterata la frequenza con cui nel commercio internazionale si designano 
come competenti gli organi giurisdizionali del Regno Unito. Come riferimento riguardo alle riflessioni 
appena espresse, vedi: DE CRISTOFARO M., “Il nuovo processo civile competitivo secondo la l. 
80/2005”, in www.judicium.it, 18-07-05;  
 
 2
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'intervento dei creditori nel procedimento di espropriazione forzata

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marzia Capomagi
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Giovanni Verde
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 184

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

creditori
esecuzione forzata
espropriazione forzata
intervento creditori
processo esecutivo
riforma processo esecutivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi