Skip to content

L'Italia della ricostruzione e la creazione della Cassa del Mezzogiorno. Un tentativo di porre rimedio alla questione meridionale.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'Italia della ricostruzione e la creazione della Cassa del Mezzogiorno. Un tentativo di porre rimedio alla questione meridionale., Pagina 7
L’Italia della ricostruzione e la creazione della Cassa del Mezzogiorno. Un tentativo di porre 
rimedio alla questione meridionale.  
15 
 
Questo elaborato è articolato in cinque parti, alle quali è aggiunta un’appendice 
recante i disegni di legge sulla Cassa del Mezzogiorno, prima e dopo l’esame 
della Commissione speciale presieduta dall’onorevole Salvatore Scoca. 
Nella prima parte, costituita da due capitoli, sono riassunte le vicende italiane 
successive alla fine del secondo conflitto mondiale. Si è cercato di ripercorrere 
le vicende politiche ed economiche del nostro paese dalla fine del conflitto 
bellico fino all’elezione della prima legislatura. Un tuffo in un passato non tanto 
remoto che offre diversi spunti di riflessione. È stato un tentativo di raccontare 
l’animosa atmosfera dell’Italia del dopoguerra, con una ricostruzione degli 
scenari nazionali, influenzati naturalmente da quelli internazionali e dagli 
uomini che a quel tempo furono veri protagonisti dei dibattiti in Parlamento e 
sulle testate dei giornali italiani più importanti. La storia di quegli anni racconta 
di un’Italia spaccata in due, tra i sostenitori del Fronte e quelli della Dc, tra chi 
stava con Mosca e chi con Roma, per usare la terminologia dell’epoca. Furono 
anni, vissuti tra grandi speranze per un futuro migliore e le molte frustrazioni per 
le difficoltà del presente; anni dei grandi sacrifici, dei primi elettrodomestici e 
della certezza che il futuro dei figli sarebbe stato migliore di quello dei padri. In 
particolare, un paragrafo è dedicato alle difficili elezioni del 1948, quale 
momento più delicato vissuto dalla giovane Repubblica italiana. L’Italia, 
nell’aprile 1948, decise quale strada intraprendere tra due sentieri molto diversi, 
furono giorni di paure ed euforie. Il Fronte era certo della vittoria, mentre la Dc 
cercava di recuperare consensi. La vittoria della Dc fu, soprattutto, 
un’approvazione da parte degli italiani del percorso, intrapreso dal governo De 
Gasperi, d’integrazione nel circuito filooccidentale in uno scenario 
internazionale, nel quale, ormai, si delineava una spaccatura netta tra «est e 
ovest», dunque tra due blocchi contrapposti. Sono raccontate in questo capitolo 
le vicende di un paese che cercava la sua strada verso una nuova stabilità 
politica, sociale ed economica.  
Nella seconda parte, si è cercato di entrare, concretamente, nelle specifiche 
dinamiche dell’azione politica italiana degli anni a cavallo tra il 1945 e il 1950, 
analizzando le vicende che, convergendo, hanno portato alla creazione della 
Cassa del Mezzogiorno. Tra i grandi problemi che l’Italia presentava nel 
dopoguerra, il più importante era certamente la questione meridionale. Dagli 
uomini dell’Iri venne l’idea di creare la Svimez, e da quest’ultima il progetto di 
un vasto piano d’investimenti per le aree depresse. Questo progetto fu alla base 
del disegno di legge 1170 proposto in Parlamento dalla maggioranza. La legge 
proposta prevedeva la creazione di un nuovo ente di diritto pubblico che avrebbe 
coordinato l’intervento straordinario nel Mezzogiorno. Un ente innovativo che 
creò grosse aspettative intorno a sé. La Cassa del Mezzogiorno fu infatti 
concepita come strumento agile, capace di azioni concrete e decisioni veloci. Per 
questo motivo si scelse di dare personalità giuridica all’ente invece di creare la 
solita azienda di Stato. La Cassa fu posta, da un punto di vista giuridico, come 
soggetto creditore nei confronti dello Stato. La nuova classe dirigente italiana 
provò a farsi carico di un problema antico: veniva finalmente affrontata, con un 
piano organico, la questione meridionale. A Pasquale Saraceno, ideatore della 
legge 1170, si è dedicato uno specifico capitolo in cui si è cercato di ripercorrere
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'Italia della ricostruzione e la creazione della Cassa del Mezzogiorno. Un tentativo di porre rimedio alla questione meridionale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gaetano Ragno
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia contemporanea
  Relatore: Marco Severini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 199

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dopoguerra
democrazia cristiana
sud
cassa del mezzogiorno
piano marshall
intervento straordinario
questione meridionale
pasquale saraceno
svimez
donato menichella

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi