Skip to content

La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin, Pagina 14
quello precedente che considerava estortogli. Lecler afferma che “...nonostante le restrizioni che [...] 
contiene l’editto di Poitiers, questo si avvicina notevolmente, nelle sue disposizioni essenziali, al 
futuro editto di Nantes...”
25
, l’atto che sancirà la definitiva chiusura del periodo delle guerre di 
religione. Dopo una fase di stasi dovuta allo scatenarsi degli eventi in politica estera, Enrico III vide 
rinfocolarsi la crisi religiosa alla morte del fratello, duca d’Angiò.  
Questa scomparsa, avvenuta nel 1584, gettò nello sconforto Bodin e molti personaggi che si 
erano legati all’erede al trono, dato che Enrico non avrebbe lasciato figli a cui trasmettere la corona, 
e riaccese violentemente la diatriba sul futuro monarca. I Guisa, per allontanare un calvinista, e per 
di più recidivo, dalla successione, Enrico di Navarra che aveva la precedenza in linea ereditaria, 
candidarono il vecchio cardinale di Borbone, dietro il quale incalzava lo stesso Enrico. Nessuno, 
tranne l’accorto Bodin, aveva mai previsto un caso del genere fino a quel momento. L’opinione 
generale era senza dubbio contrario ad un’eventualità di tal fatta. La Lega, considerevolmente 
indebolita nei sette anni di pace trascorsi dall’editto di Poitiers, si risvegliò in maniera potente. Essa 
rivelò la sua natura di strumento che mascherava le ambizioni dei Guisa e le manovre degli 
spagnoli, non mantenendosi semplicemente arma  guidata dalla causa cattolica per la difesa della 
fede romana: “...è incontestabile che religione e politica, nella Lega, si fusero in una pericolosa 
alleanza...”
26
. La fazione cattolica rinvigorì la lotta sempre latente nel paese, imponendo al debole 
Enrico III, incapace di contrastarla, un nuovo editto che demoliva tutta l’opera anteriore di 
pacificazione: “...era l’applicazione pura e semplice del trattato di Augusta in ogni stato sovrano 
dell’impero...”
27
. Il re si dimostrò una volta di più poco abile nella lotta per imporre la volontà 
sovrana alle parti: la confessione cattolica ritornava ad essere la sola religione del regno, a scapito 
del potere del monarca. Agli ugonotti, per la terza volta negli ultimi decenni, si parò davanti la 
scelta tra l’esilio o la professione di fede cattolica , cioè implicante la conversione. Essi si diedero 
alla lotta nei tra anni seguenti, fino al 1588, mentre Enrico fu ridotto a subire il dominio della Lega e 
del suo capo, Enrico di Guisa. La sua umiliazione raggiunse l’apice quando fu costretto a fuggire da 
Parigi insorta, abbandonando la capitale al suo rivale trionfante. Il popolo parigino, reso fanatico dai 
capi della Lega, corse alle armi ed assediò il Louvre, residenza della corte. Il re fu costretto a 
fuggire, nominando Enrico di Guisa luogotenente del regno, in pratica un’abdicazione in pectore. 
Infatti chi si mostrò il vero sovrano agli stati Generali di Blois, il difensore della nazione di fronte 
ad un monarca traditore, fu proprio il Lorena.  
Correva l’anno 1588, e quella crisi fu creduta definitiva per le sorti della Francia da diversi 
commentatori politici, tra cui emerge la voce di Etiénne Pasquier. I tre ordini del regno fecero il 
passo solenne di scavalcare con il loro consenso unanime alle decisioni dell’assemblea la volontà 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Max Tonioli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Saffotestoni Binetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

jean bodin
les six livres de la rèpublique
monarchia
storia delle dottrine politiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi