Skip to content

La Rivista Al-Qibla. La propaganda Hascemita dal Nazionalismo Arabo al patriottismo giordano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La Rivista Al-Qibla. La propaganda Hascemita dal Nazionalismo Arabo al patriottismo giordano, Pagina 3
4 
 
Riconoscendo le avvisaglie della propaganda, decisi di andare a fondo alla vicenda e assecondare 
la sete di curiosità per la decifrazione della rivista e della sua simbologia. La prima tappa del 
viaggio che ha portato alla realizzazione di questa tesi di laurea è il suo ultimo capitolo, quello 
dedicato all’analisi del discorso propagandistico della rivista. Propedeutica a tale analisi è stata la 
traduzione accurata di un campione di numeri della rivista recuperati in parte dalla redazione del 
The Jordan Times e in parte dall’Università della Giordana nel corso dei tre mesi di ricerca per la 
tesi svoltasi proprio in quella sede tra il luglio e il novembre del 2017, supportata dalla borsa di 
studio Globus Tesi. Questa fase è stata coadiuvata e supervisionata dal professore dell’Università 
Giordana Yazeed al-Hammouri ed è consistita soprattutto nelle traduzioni dall’arabo all’italiano 
di alcuni articoli - in particolare editoriali - della rivista Al-Qibla, oltre che dalla ricerca e lo 
studio delle fonti bibliografiche in lingua araba sulla storia della Rivolta e sulla rivista che ne 
curò la propaganda. L’interpretazione del linguaggio e la comprensione dei riferimenti storici 
presenti negli articoli campionati soprammenzionati ha posto immediatamente l’urgenza di 
approfondire il contesto politico, culturale e geografico in cui la rivista è apparsa e che ha 
costituito il piano referenziale sul quale ha costruito la propria propaganda.  
Il primo capitolo di questa tesi “La Cornice dell’Impero Ottomano: Premesse Storiche e 
Contestestualizzazione Geopolitica” è un excursus nella storia dell’Impero Ottomano e dei 
rapporti che esso ha intrattenuto con le popolazioni arabe a partire dalla conquista di Siria ed 
Egitto del 1517, passando per le tanẓīmāt, giungendo infine alla rivolta dei Giovani Turchi. È 
stato importante ricostruire il deterioramento di tali rapporti, poiché proprio in questo mutamento 
risiederebbero le cause scatenanti della Rivolta Araba, perlomeno quelle dichiarate nella rivista. 
Il secondo capitolo “Sul Primo Nazionalismo Arabo: Fenomenologia ed Evoluzione fino al 
1916”, riporta stralci dell’inestricabile e complesso dibattito sulla natura e le origini del 
fenomeno del primo Nazionalismo Arabo, il quale costituirebbe lo scenario ideologico 
all’interno del quale il movimento di Rivolta dello Sceriffo della Mecca Ḥusayn Ibn ʻAlī è stato 
collocato dalla storiografia convenzionale e offrirebbe il piano di astrazione da cui lo Sceriffo 
avrebbe sviluppato il suo linguaggio. La complessità del fenomeno in seno al mondo arabo non 
permette di giungere a definizioni univoche, ma indagare il rapporto che il movimento di Ḥusayn 
Ibn ʻAlī ha avuto con le pur variegate manifestazioni di proto-nazionalismo del suo periodo, ha 
restituito un’idea piuttosto chiara del peso che hanno avuto gli interessi personalistici della 
famiglia hascemita rispetto alle istanze nazionaliste.  
Il terzo capitolo “La Grande Rrivolta Araba del 1916”, è interamente dedicato all’evento storico 
che fa da perno a tutta la struttura discorsiva della rivista Al-Qibla - almeno nei suoi primi due 
anni vita - e costituisce il cerchio più ristretto di contestualizzazione.  
Infine, il quarto capitolo “La Rivista Al-Qibla Ieri e Oggi “è il cuore di questa ricerca, costituito 
da una prima parte in cui vengono esplorati gli orientamenti ideologici della rivista al tempo 
della sua pubblicazione e il linguaggio propagandistico che ha adoperato per giustificare una 
Rivolta lanciata contro la massima autorità temporale e religiosa del mondo arabo-musulmano. 
L’analisi delle strategie retoriche operate dallo Sceriffo e dagli altri curatori della rivista è stata 
messa in essere attraverso l’applicazione delle capacità di analisi critica del discorso acquisite 
durante gli studi triennali e magistrali, in particolare per mezzo di alcune strategie proprie di

Preview dalla tesi:

La Rivista Al-Qibla. La propaganda Hascemita dal Nazionalismo Arabo al patriottismo giordano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Laura Salaris
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Studi Umanistici
  Corso: Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale
  Relatore: Angela Daiana Langone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 156

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

rivolta araba
nazionalismo arabo
lingua araba
critical discourse analysis
al-qibla
grande rivolta araba
ḥusayn ibn ʻalī al-hāšimī
sceriffo della mecca

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi