Skip to content

Le frodi carosello come patologia della tassazione analitico-aziendale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Le frodi carosello come patologia della tassazione analitico-aziendale, Pagina 4
Dipartimento di Giurisprudenza 
 
 
 
 
 
delle spiegazioni d’insieme che tentano in tal modo di far luce su questioni sociali 
complesse
4
. 
Ad ogni modo, la tendenza a far gruppo è ravvisabile in molte espressioni della socialità 
umana, a partire dalle aziende, intese come corpi pluripersonali intermedi, che avremo 
modo di analizzare ampiamente nel corso di tutta la trattazione, fino ad arrivare ad 
organizzazioni più complesse come gli Stati, intesi come gruppi sociali caratterizzati 
dall’esercizio di un potere dotato di forza coercitiva da parte di un’Autorità (superiorem 
non recognoscens, per usare un’espressione mutuata dal diritto internazionale) sui 
componenti del gruppo, che si identificano per la soggezione alla stessa Autorità e per 
comunanza di caratteristiche etniche, culturali o religiose. In tal senso, si dice che gli 
elementi costitutivi di uno Stato sono il popolo, il territorio e la sovranità.  
Oltre quelle nominate, vi sono altresì organizzazioni internazionali o sovranazionali come 
l’Organizzazione delle Nazioni Unite, la vecchia Comunità Europea, oggi Unione 
Europea, nonché la Comunità degli Stati Indipendenti, che ha presto il posto, in qualità di 
Confederazione delle vecchie repubbliche socialiste, dell’ex-Unione Sovietica. Si tratta di 
organizzazioni molto diverse tra loro ma tutte caratterizzate dalla tendenza umana a fare 
gruppo, da cui discende, sul piano dei rapporti umani, la notevole parcellizzazione del 
lavoro dell’era contemporanea, che consente di comprendere meglio la società tramite le 
proprie esperienze lavorative
5
. 
Il quadro di riferimento della presente tesi è prevalentemente il diritto tributario europeo. 
Vedremo come l’Unione Europea, non essendo uno Stato nel senso sopra detto, fatica ad 
avere un proprio esclusivo complesso di norme giuridiche aventi valore in campo 
tributario e soprattutto ad esercitare un potere coattivo di prelievo fiscale della ricchezza 
rilevante a fini d’imposta. 
Infatti, lo scopo del Trattato di Roma del 1957, istitutivo della Comunità Economica 
Europea, divenuta in seguito semplicemente Comunità Europea col Trattato di Maastricht 
del 1992, era e rimane quello della creazione di un mercato comune generale, una zona di 
libero scambio di merci, servizi, capitali e persone, su cui si fondano le quattro libertà 
fondamentali di circolazione e soggiorno nei Paesi membri, il tutto coronato 
dall’istituzione di un’Unione Doganale, oggi definita dall’art. 28 del TFUE, dopo il 
Trattato di Lisbona, nonché, ancor prima, dalla Convenzione Internazionale sulle Tariffe 
                                                           
4
 Le scienze fisiche e la società tecnologica da un lato hanno messo al bando le antiche spiegazioni 
umanistico-filosofiche della realtà, dall’altro però hanno creato notevoli spazi per il sapere “umanistico-
sociale”. Quest’ultimo avrebbe dovuto occuparsi non più di risposte globali sull’origine ed il senso delle 
cose, com’era nell’antichità, ma avrebbe dovuto spiegare l’organizzazione di una società resa complessa 
proprio dal successo delle scienze fisiche. Al contrario, le scienze sociali hanno imitato le scienze fisiche, 
nel senso che si sono frammentate e hanno proceduto in modo disordinato senza riflettere sugli elementi in 
comune. Mentre il sapere umanistico nell’antichità aveva una sua unitarietà e quindi era indirizzato a tutti 
gli interessati, altrettanto non hanno fatto le scienze sociali moderne, che non sono riuscite a rivolgersi a 
tutta l’opinione pubblica, cosa fondamentale per scienze che si definiscono “sociali”. In particolare il diritto 
si distingue ad esempio dall’economia per la sua millenaria tradizione tecnico-pratica, cioè il diritto era una 
tecnica inserita su funzioni giurisdizionali comprensibili col bagaglio socio-culturale dell’epoca e su questo 
si inseriva la sua fase professionale-forense. Proprio su questa tradizione tecnica, a forte impronta 
giurisdizionale, avrebbe potuto inserirsi lo studio sociale d’insieme delle organizzazioni istituzionali, 
collocate fuori mercato e quindi inadatte agli studi economici. (RAFFAELLO LUPI, Diritto 
Amministrativo dei Tributi, par. 4.3, Cap. IV) 
 
5
 RAFFAELLO LUPI, Studi sociali e diritto, valori, regole e funzioni

Preview dalla tesi:

Le frodi carosello come patologia della tassazione analitico-aziendale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Michele Danza
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Raffaello Lupi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

iva
elusione
evasione fiscale
abuso del diritto
frodi carosello
ige
frodi iva
teoria della tassazione analitico-aziendale
sistema armonizzato iva
imposte sui consumi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi