Skip to content

Legge morale ed obbligazione morale - L'approccio fenomenologico in Giuseppe Angelini

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Legge morale ed obbligazione morale - L'approccio fenomenologico in Giuseppe Angelini, Pagina 3
IL PROBLEMA MORALE 
3 
quello morale non fosse, in realtà, l’unico profilo pertinente. Infine rientra nel tratto 
intellettualistico il carattere analitico della trattazione (in particolare, con riferimento 
alla Summa Tomista,della Secunda Pars), per cui la definizione dei singoli temi avviene 
prima che si giunga a dire a proposito del tutto; ma in questo modo ai singoli temi viene 
riconosciuta una univocità che in realtà essi possono realizzare soltanto quando siano 
considerati nella loro correlazione reciproca6. 
Denunciare il tratto intellettualistico già operante nella Summa di S. Tommaso 
(Angelini ricostruisce criticamente solo la prima secundae7) significa da un lato 
riconoscere alla sua opera il carattere di punto d’arrivo del pensiero precedente (vi 
confluiscono l’aristotelismo e il pensiero cristiano8), dato che essa offre la prima 
articolazione dei più rilevanti problemi di carattere sintetico. Ma appunto ciò 
significherebbe che tali problemi erano presenti anche prima, seppur in modo 
disarticolato. Significa d’altro canto riconoscere che il pensiero successivo, nella 
misura in cui riprendeva quelle stesse questioni, non poteva liberarsi del tratto 
intellettualistico che lo affliggeva. Proprio la centralità della Summa tomista, e più in 
generale della riflessione scolastica di cui essa è espressione, rende ragione della scelta 
di articolare la ricognizione delle forme in cui il problema morale si è posto facendo 
perno sull’epoca medievale. La teologia non ha fatto altro che fruire della rilevante 
consonanza tra fede cristiana, morale personale e ideale di civiltà prodotta da 
                                                                                                                                               
oggettivistica della “ragione”, a sua volta definita come facoltà di conoscere senza riferimento all’identità 
sintetica del soggetto (cfr. G. ANGELINI, Teologia, p. 563) 
6
 La consistenza obiettiva dell’intellettualismo scolastico si manifesta tuttavia nella tendenziale riduzione 
della teoria morale alla forma del discorso sulla legge (in particolare sulla legge naturale), escludendo 
ogni attenzione alle forme morali del soggetto pratico. L’approdo necessario di questa morale, come di 
ogni morale intellettualistica, è una figura idealistica, in cui il criterio del valore è rappresentato nella 
forma dell’idea, o dell’ideale, comunque determinabile a prescindere dal riferimento preciso alle forme 
storiche e pratiche della relazione umana: così, mutuando il tratto naturalistico o cosmocentrico della 
rappresentazione antica dell’uomo, la rappresentazione della morale dell’atto umano delineata dalla 
teologia scolastica fa perno sui concetti di oggetto, fine, circostanze. Tale rappresentazione suppone 
tuttavia che l’identità del soggetto possa dirsi a prescindere dalla sua coscienza, dunque da un punto di 
vista che non è il suo. Da sempre l’identità del soggetto sarebbe definita a monte rispetto ad ogni 
considerazione dell’agire. Da qui l’indebita pretesa di dire circa la verità a prescindere dalla mediazione 
pratica della coscienza e del suo sapere; e di definire l’evidenza assiologica, nella quale soltanto il 
soggetto può trovare autorizzazione a volere, senza necessità di riferirsi alle forme dell’esperienza pratica 
effettiva. (cfr. G. ANGELINI, Teologia, pp. 10-13; 560 e 563; 559). 
7
 Cfr. A. BONANDI, Sui manuali, p.878; e G. ANGELINI, Teologia, p. 136. 
8
 È il metodo scolastico stesso a propiziare il tentativo di sommaria recensione storica che segue, dato che 
esso prevede che la quaestio, interrogativo teorico, sia posta a partire dalle almeno apparenti 
incongruenze rilevate tra le cose note (tra cui probabilmente molti assunti derivanti dal pensiero dei 
filosofi del passato) e le sententiae delle auctoritates, di entrambe le quali si è precedentemente fatto un 
inventario. 

Preview dalla tesi:

Legge morale ed obbligazione morale - L'approccio fenomenologico in Giuseppe Angelini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Simone Zacchi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Pontificio Ateneo Antoniano - studio teologico interprovinciale S. Bernard
  Facoltà: Teologia
  Corso: Teologia
  Relatore: Alberto Bonandi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 70

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

etica
fenomenologia
filosofia
legge morale
obbligazione morale
teologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi