Skip to content

Millennium development goals: quali ostacoli al loro raggiungimento?

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Millennium development goals: quali ostacoli al loro raggiungimento?, Pagina 6
4 
 
4 Dati aggiornati a luglio 2008 mostrano che il prezzo del petrolio quest’anno è salito dai 90$ al barile in febbraio al nuovo top 
assoluto di $147,27 l’11 luglio. 
Infatti, gli investimenti in agricoltura languono soprattutto nelle economie emergenti che 
hanno concentrato gran parte delle proprie risorse sulla crescita dell’industria. Dopo la  
―rivoluzione verde‖ che trent’anni fa ha permesso all’India e ad altri Paesi asiatici di 
raggiungere l’autosufficienza alimentare, adottando nuove tecnologie ad alto rendimento, le 
campagne sono state trascurate. E’ un problema molto serio perché quasi i due terzi dei poveri 
del mondo vive nel Sud e nel Sud-Est dell’Asia.  
Ad aggravare l’attuale crisi intervengono anche il calo del dollaro e una finanza globale in 
stato di turbolenza. 
Un ruolo importante è giocato, poi, dalle regole protezionistiche degli Stati Uniti e dell’Unione 
Europea che applicano sussidi per contenere le produzioni agricole. Al riguardo, il direttore 
della WTO Pascal Lamy ha affermato che la conclusione dei negoziati del Doha Round 
potrebbe portare a un taglio sostanziale di queste distorsioni. 
Alle suddette cause si aggiunge la produzione ―non sostenibile‖ di varie tipologie di 
biocarburanti da parte di alcuni Paesi (in particolare USA, UE e Brasile, ma anche i Paesi 
asiatici in via di sviluppo) che genera effetti negativi sui prezzi dei prodotti alimentari e sulla 
sicurezza ambientale. L’elevato prezzo del petrolio (triplicato negli ultimi cinque anni, 
superando i 100$ al barile4, a causa della riduzione delle scorte, della carenza di nuovi 
investimenti e della vorace domanda di energia delle economie emergenti in forte crescita), la 
sicurezza energetica e i cambiamenti climatici sono le maggiori preoccupazioni che hanno 
spinto i Governi a finanziare massicciamente la produzione di biocarburanti, sottraendo suolo 
alla produzione di cibo. La sequenza che ha determinato una reazione a catena su tutti i mercati 
alimentari è la seguente: gli elevati sussidi dei governi (USA in particolare) hanno causato 
l’aumento della domanda di materie prime per produrre biofuels (grano, soia, mais, olio di 
palma), spiazzando le produzioni destinate all’alimentazione umana e ai foraggi. La scarsità 
alimentare dei suddetti cereali ha innescato la crescita dei loro prezzi. A ciò si sono aggiunte 
vaste deforestazioni in Cina, India, Malaysia, Indonesia e Sud America, indotte dalla domanda 
di derrate per biocarburanti e cibo. La distruzione di un intero pezzo di Foresta Amazzonica, 
grande come l’intero Stato del Rhode Island, bruciato e poi riconvertito in pascolo e colture di 
soia, così come la deforestazione del Mato Grosso per gli stessi motivi, sono solo alcuni dei 
numerosi esempi. A questo punto, nell’attuale mondo globalizzato, l’intera filiera agricola è 
gravemente sotto pressione e crescono anche i prezzi dei fertilizzanti. In un contesto di alti 
prezzi delle materie prime per i biofuels, le produzioni di biocarburanti non sussidiate vanno in

Preview dalla tesi:

Millennium development goals: quali ostacoli al loro raggiungimento?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Pagani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Brescia
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economiche
  Relatore: Enrico Marelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aumento prezzi generi alimentari
biocarburanti
brady plan
calo del dollaro
caro cibo
conferenza fao roma giugno 2008
crisi alimentare
debito estero
doha round
heavily indebted poor countries
millennium development goals
multilateral debt relief initiative
obiettivi di sviluppo del millennio
paesi ini via di sviluppo
politiche agricole
politiche commerciali
politiche di sostegno agricolo
povertà
programmi di sgravio del debito
programmi di sviluppo di biocarburanti
protezionismo agricolo
storia del debito

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi