Skip to content

Minding the gap: the American Public Diplomacy in the engagement of China

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Minding the gap: the American Public Diplomacy in the engagement of China, Pagina 7
8 
criticized Truman first for having tried to include the Communist on a coalition government 
and then for abandoning the KMT in the battle against the Communist. The peak of the 
criticism and of the communist hysteria was ignited by the famous speech of Senator Mc 
Carthy on February 9, 1950. He exploded against some so-called ―Communist‖ inside the 
State Department that were the architects of a policy that responded too little too late to 
the China issue and sold China ―down the river‖.  According to Mc Carthy the presence of 
communists inside the American bureaucracy, together with spies, moles and sympathetic 
diplomats was the ultimate reason why the US lost China. Charges of disloyalty were 
based on the fact that some officials were anti-Chiang Kai Shek and therefore, allegedly, 
procommunist. The speech was followed only 5 days later by a treaty of alliance between 
China and Russia and Mc Carthy’s arguments gained a new momentum: the fear for the 
formation of a communist monolithic block formed by Russia and China ignited a witch-
hunt in the internal arena and prevented by all means the possibility to start an 
harmonious relationship with China. 
The following outbreak of the Korean war in June 1950 represented the incarnation of this 
tension and a further escalation in the deterioration of the relationship: Truman declared 
that an attack to Taiwan equaled an attack to the United States and sent a military mission 
to the island in order to assist the utilization of American forthcoming aids. Beijing accused 
Washington of invasion and as soon as the United Nation troops crossed the 38
th
 parallel 
in October, Chinese ―volunteers‖ entered the war. By that time the China turned from a 
ideological and strategic threat to a global security threat (at least according to General 
McArthur) and physical war enemy: about 142,000 Americans were killed in Korea and 
Chinese casualties surpassed a million, including Mao’s son. 
The red scare started to expand in the internal arena and communist paranoia fed upon 
itself. Not only McCarthyism generated havoc in the Truman administration, but it provided 
a fertile ground at the polls: smart politicians could use the denunciation of softness to 
communism to promote their selves to the eyes of the public opinion. The quintessence of 
this strategy I may be identified in Richard Nixon, who thanks to his fervent anti-communist 
rhetoric gained the position of vice president in the following Eisenhower Administration. 
On the Chinese side, this fervent American enmity ignited the allegations against the 
American imperialism and bellicosity, further nurturing a sense of victimization that 
historically marked Chinese society (cfr. Zhao 2007 and 2009).  
As Michael Schaller points out,
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Minding the gap: the American Public Diplomacy in the engagement of China

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Cellini
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Marcella Emiliani
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 118

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi