Skip to content

Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML, Pagina 3
 4
1.2 - Gli strumenti (metodologia WebML) 
Web Modelling Language (WebML, http://www.webml.org/) è un linguaggio a notazione 
visuale, che fornisce le primitive per la modellazione di ipertesti, permettendo la 
progettazione di siti Web anche complessi, esclusivamente a livello concettuale. I concetti 
WebML sono associati a intuitive rappresentazioni grafiche ed alla sintassi XML. Le 
specifiche di WebML sono indipendenti sia dai linguaggi che rendono possibile le 
applicazioni client, sia dalle piattaforme tecnologiche che legano i dati alle pagine 
ipertestuali, pertanto la progettazione con WebML permette di sviluppare siti Web ad alto 
livello disinteressandosi dei dettagli architetturali. 
WebML può essere considerato un estensione naturale del modello Entità-Relazione, che 
ne estende lo schema dei dati alla sua rappresentazione ipertestuale ed alla manipolazione 
tramite semplici costrutti operazionali. 
WebML assiste il programmatore in tutta la fase di sviluppo dell’applicazione Web, a) 
descrizione della struttura dati con un modello di tipo E-R; b) creazione di strutture dati 
derivate; c) progettazione del modello ipertestuale; d) estende con semplici operazioni 
transazionali il modello d’ipertesto. 
 
Il modello E-R è un modello per la rappresentazione concettuale dei dati ad un alto livello 
di astrazione [6], i cui principali costrutti sono: entità, attributi, e relazioni.  
L’entità non è altro che una categoria di oggetti, dove ciascun oggetto è descritto da una 
serie di attributi. 
Per ciascuna classe entità, dobbiamo definire anche una chiave. La chiave è un insieme 
minimale di attributi che identificano univocamente una tupla all’interno del database. 
Potrebbe esserci più di una chiave, in questo caso si parla di chiavi candidate. La scelta 
però deve ricadere solo su una chiave candidata, detta chiave primaria. Con l’attributo OID 
(object identifier) si individua pertanto in modo univoco ogni istanza. 
Le relazioni rappresentano le connessioni semantiche tra le entità, permettono di associare 
un entità con altre. Ogni relazione ha un nome ed una cardinalità (minima e massima), al 
fine di quantificare gli oggetti messi in relazione tra le entità. 
La cardinalità è un valore che può variare da 0 a N, dove 0 indica che la relazione è 
opzionale, ed N indica che un oggetto di un entità è in relazione con molti (potenzialmente 
tutti) oggetti dell’entità associata. 
 
La derivazione dei dati, è utilizzata per aggiungere concetti alla struttura dati, che non 
possono essere esplicitamente memorizzati nella base dati, ma debbono essere calcolati. 
Per ottenere la derivazione, è necessario utilizzare un Query Language, WebML contiene 
un linguaggio chiamato WebML-OQL (Object Query Language), liberamente ispirato a 
UML OCL (Unified Modeling Language - Object Constraint Language) e OQL path 
expression, che tramite ODBC (Open Database Connectivity), o JDBC (Java DataBase 
Connectivity) si interfaccia facilmente con la maggior parte dei DBMS (Database 
Management System) commerciali. 
Gli attributi derivati, sono sostanzialmente di 4 tipi: 
 
a) Attributi importati; informazioni provenienti da entità esterne. 
b) Attributi calcolati; tipicamente ottenuti dal calcolo su attributi della stessa 
entità. 
c) Attributi aggregati; ottenuti da conteggi, o operazioni aritmetiche su 
l’occorrenza di oggetti connessi. 
d) Attributi costanti; aggiungono informazioni fisse, a fronte di condizioni 
verificate. 

Preview dalla tesi:

Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Trovato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria dell'informazione
  Relatore: Marco Brabilla
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ceri
cms
content management system
css
e-r
fraternali
ingegneria del software
metamodelli
model driven progrimming
modelli entita relazione
modello a spirale
object oriented
progettazione software
software
tool case
uml web
wcm
web content management)
webml
webratio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi