Skip to content

Progetto per l'aeroclub Beppe Albanese - Psicologia della percezione applicata e comunicazione visiva

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Progetto per l'aeroclub Beppe Albanese - Psicologia della percezione applicata e comunicazione visiva, Pagina 5
Il primo aspetto relativo alla percezione per il design che vogliamo 
analizzare ha a che fare con la percezione da parte dell’utente. 
Come esempio citiamo l’articolo di Buchler Daniela dal titolo “Manu-
fatto come realizzazione visibile”
6
.In questo articolo si propongono 
tramite un'analisi psicologica delle risposte dei soggetti in un compito 
di valutazione di manufatti costruire una scala oggettiva di valutazio-
ne. Il caso studio preso in esame da Buchler nel suo articolo riguarda la 
società di Design-led, del Regno Unito, produttore di Ceramiche da 
tavola. Gli studiosi per l’indagine hanno usato dei modelli 3d realizzati 
al computer, i quali sono stati visionati da dei soggetti che hanno poi 
dato le loro impressioni percettive.
Daniela Buchler
7
 ritiene che il progetto di creazione di una scala 
“oggettiva” di valutazione sia giustificata dal fatto che le ricerche di 
Wertheimer
8
 e Gibson
9
  (che però appartengono a un indirizzo di ricer-
ca diverso dalla psicofisica) dimostrino come i giudizi percettivi dei 
soggetti sono affidabili perché attendibili, stabili e intuitivamente 
ordinati. Dalle ricerche di Wertheimer si sa che gli osservatori unificano 
e categorizzano gli oggetti per gradi di somiglianza direttamente 
percepibile.
Gli autori dell’articolo per definire una scala di differenzazione visibile 
del design si sono avvalsi del concetto di “soglia differenziale” del 
fisiologo Ernest H. Weber: 
detta anche “soglia appena percettibile” con il quale indicava la minima 
differenza percepibile tra due stimoli. In base ai risultati dei suoi esperimenti 
determinò che la soglia differenziale è proporzionale all’intensità assoluta degli 
stimoli utilizzati secondo la formula:  DR= Kr dove DR è l’incremento che si deve 
dare a uno stimolo affinché si abbia una differenza percettibile e k è una 
costante. La formula è denominata “rapporto di Weber” In pratica, tale legge 
suggerisce che i soggetti sono capaci di identificare come diversi due stimoli 
che si differenziano per un valore (soglia differenziale) che rappresenta una 
percentuale costante della misura di riferimento
10
.
Nella ricerca di Buchler vi è un esempio dell'apporto di "nuove conoscenze” 
riguardante la differenzazione del design efficace per la comprensione 
dell’aspetto del prodotto rispetto a quelli già esistenti. Un esempio 
dell’importanza della percezione per la previsione degli effetti visivi di un 
prodotto di design è stato esposto nell’articolo di Edward Swan II
11
, egli spiega 
come si possa usare la percezione e i suoi principi a supporto della progettazio-
ne. L’autore pone i problemi di progettazione sensoriale come linea guida. 
Negli ultimi anni si è concentrata l’attenzione sui problemi di rendering e dell’ 
elaborazione di dati. Grazie allo sviluppo di algoritmi intelligenti si può afferma-
re che molti di questi problemi sono stati, almeno parzialmente, risolti. Ora per 
l’autore sembra che le più grandi sfide per la visualizzazione provengano dalla 
zona del design sensoriale, un design principalmente visivo, ma anche olfattivo 
e tattile. Egli ritiene che i problemi di progettazione coinvolgono spesso la 
percezione umana o per meglio dire, l’elaborazione cognitiva dell’efficacia 
sensoriale di un progetto che è difficile quantificare.
1.1 Design e percezione come interfaccia utente
6  Buchler D. (2004).
7   Buchler. D. (2004).
8 Max Wertheimer è colui 
che ha individuato i 
fattori di unificazione del 
campo, contributo 
importante per la 
percezione visiva. Le sue 
ricerche saranno trattate 
nel dettaglio più avanti, 
al cap. 1, p. 22
9 Gibson è il teorico della 
percezione diretta, egli 
sostiene che tutta 
l’informazione sia 
contenuta nella 
stimolazione come si 
presenta direttamente al 
soggetto.
10 Mecacci L. (2001).
Psicologo italiano è 
docente universitario di 
psicologia presso 
l’università di Firenze.
11 Edward Swan II ; 
Theresa-Marie Rhyne; 
David Laidlaw; Tamara 
Munzner; Victoria 
Interrante (1999).
7 4

Preview dalla tesi:

Progetto per l'aeroclub Beppe Albanese - Psicologia della percezione applicata e comunicazione visiva

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Monica Picone
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Architettura
  Corso: Disegno industriale
  Relatore: Carmelo Calì
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fenomenologia
comunicazione visiva
percezione visiva
psicologia della percezione
progetto grafico
aeroclub
percezione applicata
rendimento fenomenico
percezione diretta
manipolare fenomeni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi