Skip to content

Simbologia nei racconti di Katherine Mansfield

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Simbologia nei racconti di Katherine Mansfield, Pagina 11
 11
under the cover of deep, manly, visceral feelings and 
virtuous protestations.
19
 
È così che, ancora nel diario woolfiano, troviamo commenti 
del tipo: “Upon Murry & Katherine rests to my feeling the 
shadow of the underworld. You could put no trust in [them]; on 
principle, I can imagine, [they are] unscrupolous”; oppure: 
I think something or other is a little inharmonious in 
both of them – in my arrogance, I suppose I feel them both 
too much of the underworld, with all sorts of nostrums of 
their own; & all this talk about being artists. I don’t 
express what I mean. Perhaps all I mean is that they seem 
suspicious – Beneath the surface I expect that they are 
both very anxious for appreciation, not at all sure of 
themselves, & Murry wrings his brains dry, & becomes 
more & [more] hopeless of finding anything to believe in. 
I dont like married couples where the husband admires the 
wife’s work immensely.
20
 
                                                 
19
 Quentin Bell, Virginia Woolf – A Biography, 2 vols. (London: Triad/Granada, 1976), 
2:50. John Middleton Murry, di origini piccolo-borghesi e undergraduate a Oxford, ma 
assai ansioso di diventare qualcuno negli ambienti intellettuali londinesi, è spesso fatto 
oggetto di scherno tra le personalità del “Bloomsbury set”; valgano per tutti questi esempi 
tratti dalla corrispondenza woolfiana (Letters of Virginia Woolf, op. cit.): “Poor little squint 
eyed Murry [...]” (a Vanessa Bell, 13 aprile 1922, 2:520) “[...] is a posturing Byronic little 
man; pale; penetrating: with bad teeth; histrionic; an egoist; not, I think, very honest; but a 
good journalist, and works like a horse, and writes the poetry a very old hack might write” 
(a Janet Case, 20 marzo 1922, 2:515): ne è un esempio “a little book of those clay-cold 
castrated costive comatose poems which he has the impertinence to dedicate to Hardy in 
terms which suggest that Hardy has adopted him as his spiritual son” (a Roger Fry, 17 
ottobre 1921, 2:485); “I get frightfully depressed when I read Murry – and the creature 
pullulates everywhere. I don’t think anything can stand up against the power of 
muddleheaded mediocrity when combined with the manners of the servants hall and the 
morality of a boarding school for officers widows – or is it a girls school I mean? – any 
place full of spite and backbiting and gush and highmindedness will do” (a Roger Fry, 13 
agosto 1922, 2:546); e via di questo passo per altre pagine ancora. 
20
 The Diary of Virginia Woolf, op. cit., 1:159 (24 giugno 1918) e 1:222 (30 novembre 
1918). 

Preview dalla tesi:

Simbologia nei racconti di Katherine Mansfield

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Camicia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi della Tuscia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Mirella Billi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 133

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arthur symons
post-impressionismo
roger fry
simbolismo
virginia woolf
walter pater
letteratura inglese
narrativa
storia della letteratura
modernismo
katherine mansfield
paul cezanne
letteratura modernista

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi