Skip to content

The Dragon's grip: Chinese presence in ports along the Belt and Road - The case of the port of Trieste

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: The Dragon's grip: Chinese presence in ports along the Belt and Road - The case of the port of Trieste, Pagina 6
9 
 
for joint efforts on the BRI. Italian governments coming in succession over the past 10 years have 
each contributed to tightening the bolts of Sino-Italian diplomacy, bringing to surface the hypothetical 
future negotiations with the Asian country on the port sector.  
For reasons of historical continuity, but above all thanks to its strategic geographical position at the 
centre of the Mediterranean and in the heart of southern Europe, Italy and its port system represent 
an added value for Chinese logistics strategies. This second chapter will therefore review the 
advantages of relying on Italian harbours, highlighting their logistical effectiveness and specialisation, 
as well as their limitations.  
What is more, the signing of the aforementioned Memorandum with China brought with it the 
conclusion of two cooperation agreements between the China Communication Construction 
Company (CCCC) and two Italian port authorities, the Port System Authority of Western Ligurian 
Sea (AdSPMLO) and Port System Authority of Eastern Adriatic Sea (AdSPMAO). The task of this 
chapter will be to detect Chinese interests in one of the agreements signed with port authorities, that 
concerning the Genoese harbour system; and the entry of the Chinese company COSCO in the 
terminals management of Vado Ligure port.  
On the other hand, the second section of the chapter sets out in detail the Italian legislation relating 
to the harbour system, in an attempt to provide a comprehensive response to criticism that have 
followed the signinig of port agreements. Criticism was levelled at the desire to “sell-off” Italian ports, 
even though, as we shall see, the public nature of port authorities in Italy does not allow for this 
possibility.  
After the entry into force of the 1994 reform law No. 84, Italian ports are no longer simply understood 
as assets belonging to State property, but as public assets whose activity is entrusted to private actors. 
A survey will also be conducted on the role of Port System Authorities, public administration bodies 
whose task is to combine State control with the concept of private initiative, in the interest of the 
community. It is precisely the nature of these bodies, as well as the role and powers entrusted to their 
President, that has a significant impact on Chinese penetration strategies in the Italian port system, a 
discussion that needs to be explored in depth before moving on to the third and final chapter of the 
essay, concerning the case of the port of Trieste.  
The third chapter dwells on the affair linked to the entry of the port of Trieste into the BRI orbit, an 
entry which, as we shall see, never took place formally. 
Over the last few years, Trieste port has experienced a period of new flowering, having been able to 
reposition itself on the international scene, following a powerful increase in its traffic and the 
expansion of the intermodal logistic network branching off from the port itself. After all, the Triestine 
harbour can count on numerous strengths: its strategic geographical position, its deep waters, its dense 
network of rail links, the proximity to the markets of Central and Easter Europe, and above all its 
characteristic of being a free port, would make Trieste the privileged gateway for Chinese trade with 
the European Union nations, along the New Silk Road framework.  
Negotiations between Chinese companies and private sector operators from Trieste began in 2016, 
echoed by the opening of a dialogue held at institutional level by the Port System Authority of Eastern 
Adriatic Sea, which President signed a cooperation agreement with CCCC in 2019. Among the many 
criticisms that have been levelled at the work of the Port Authority is the alleged illegitimacy of its 
President Zeno D’Agostino in conducting the negotiations with CCCC. The aim of this paper is to 
analyse all of these aspects, in an attempt to offer a critical and impartial view of what happened.

Preview dalla tesi:

The Dragon's grip: Chinese presence in ports along the Belt and Road - The case of the port of Trieste

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giacomo Vincenti
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Renzo  Cavalieri
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 130

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

porti
investimenti
trieste
cina
via della seta
belt and road

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi