Skip to content

Velocimetria con gli ultrasuoni pulsati in un modello di target del reattore ADS

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Nel 1996 [2] nel quarto programma quadro, l’Unione E uropea ha dato vita al progetto “Impact of Accelerator Based Technologies on Nuclear Fission Sa fety” (IABAT). L’obiettivo complessivo del progetto IABAT è stata una valutazione preliminare delle potenzialità dell’ADS in termini di trasmutazione dei radioisotopi e generazione di energi a nucleare accompagnata da una produzione minima di scorie. Inoltre, sono stati studiati dettagl iatamente aspetti specifici relativi ai database nucleari ed allo sviluppo di codici per l’ADS. Quattordici istituti ed università di tutta Europa ha nno partecipato o collaborato al progetto IABAT. Il progetto IABAT ha quindi visibilmente stimolato mol ti istituti europei ad intraprendere la ricerca di un acceleratore addetto alla trasmutazione ed ha cont ribuito alla creazione di nuovi progetti e proposte di progetto per il quinto programma quadro. Quasi tutti i gruppi di ricerca partecipanti al progetto IABAT, hanno poi sviluppato ulteriori atti vità di ricerca in questo campo. A livello istituzionale, nel 1996 [2] la Commission e tecnica e scientifica sull’amplificatore energeti co nucleare (STC), presieduta dal Dr.D.Pooley ed istitu ita dalla Commissione Europea di fisica e tecnologia nucleare, ha riconosciuto che: “molti aspetti dell’amplificatore di energia merita no un ulteriore lavoro di sviluppo ..….. che potrebbe app ortare significativi miglioramenti soprattutto in m erito alla gestione delle scorie e del materiale fissile” , ha concluso con: “la Commissione dovrebbe sostenere l’ulteriore lavo ro di ricerca per i moltiplicatori sottocritici a spettro neutronico veloce come ha su ggerito il Professor Rubbia, che si occupa principalmente dei bruciatori di attinidi.” L’STC ha suggerito anche un approccio “step-wise” da applicare alla migliore idea nell’ambito delle propo ste riguardanti l’amplificatore di energia. Nel 1998 il Ministero della Ricerca di Francia, Itali a e Spagna, riconoscendo le potenzialità dell’ ”Accelerator Driven System”, per la trasmutazione de lle scorie nucleari a lunga vita, ha deciso di costituire un gruppo di consulenza chiamato Minister s’ Advisors Group (MAG) per definire una piattaforma europea di ricerca e sviluppo comune su ll’ADS. Nel suo incontro a maggio 1998, la MAG ha suggerito un programma di dimostrazione europeo su un a scala di 10 anni. È stato anche fondato un gruppo di lavoro tecnico, chiamato Technical Working Group (TWG) sotto la presidenza di Carlo Rubbia, con il compito di identificare le criticità tecniche per le quali è necessaria una ricerca approfondita nel programma di dimostrazione. Nell’ott obre 1998 la TWG ha rilasciato un resoconto provvisorio (Annexe 1) , mettendo in luce: a) I motivi per cui è necessario un programma di dimost razione b) I componenti base e le differenti opzioni per gli im pianti proposti c) La ricerca e lo sviluppo direttamente rilevante per ogni specifico impianto.
Anteprima della tesi: Velocimetria con gli ultrasuoni pulsati in un modello di target del reattore ADS, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Velocimetria con gli ultrasuoni pulsati in un modello di target del reattore ADS

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gualtiero Testa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Nucleare
  Relatore: Mario Desalve
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

modello fluidodinamico
reattore ads
matlab
ultrasuoni pulsati
velocimetria
prova sperimentale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi