Skip to content

Il ruolo del welfare state in un mondo sempre più globalizzato

Informazioni tesi

  Autore: Vittorio Neri
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università per Stranieri Dante Alighieri
  Facoltà: Scienze Sociali
  Corso: Scienze del servizio sociale
  Relatore: Roberto Mavilia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

Il welfare state rappresenta un complesso di politiche pubbliche, poste in atto da uno Stato che, intervenendo in un'economia di mercato, mira a garantire assistenza e benessere ai cittadini; promuovendo quindi un tenore di vita quantomeno dignitoso. Il suo percorso evolutivo è stato lungo, e ancora ai giorni nostri incompleto. Con il fenomeno della globalizzazione, ogni scenario ha subito profondi mutamenti, ed anche il welfare ha risentito degli effetti di queste notevoli trasformazioni. Ma lo Stato assistenziale, alla fine, si sarà adeguato ai processi scaturiti dalla mondializzazione, oppure sarà maturato seguendo una via totalmente indipendente?

Informazioni tesi

  Autore: Vittorio Neri
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università per Stranieri Dante Alighieri
  Facoltà: Scienze Sociali
  Corso: Scienze del servizio sociale
  Relatore: Roberto Mavilia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L’essere umano, per tutto il suo percorso di vita, ha la possibilità di ricorrere ad una pluralità di servizi pubblici. Esempi comuni, sono quello scolastico e ospedaliero, ormai ritenuti parte integrante della società; imprescindibili elementi, amministrati dallo Stato, che ha il dovere di garantirne la presenza. Questo complesso di servizi, vanno a rappresentare, in un modo o nell’altro, quelle politiche erogate dal welfare state, assicuranti assistenza e benessere ai cittadini, contribuendo alla promozione di un tenore almeno dignitoso di vita. È un’istituzione, nata in un periodo storico, in cui vi era la necessità di dare risposta a specifici bisogni; con il trascorrere del tempo, si è dovuto per forza conformare ai notevoli cambiamenti, che hanno abbracciato, spesso improvvisamente, le varie società. Lo Stato sociale europeo, conserva delle caratteristiche, che sono abbastanza tipiche fra i Paesi membri; seppur da rilevare che ognuno, non può che detenere un modello personalizzato, in relazione alle condizioni sociali ed economiche del momento; pertanto con determinate peculiarità che lo rendono unico. L’Europa, offre un panorama piuttosto diversificato in tal senso; è possibile infatti prendere conoscenza, sia di modelli di welfare avanzatissimi e sofisticati, sia di sistemi che ancora attendono sofferenti la loro evoluzione. Nel presente elaborato, innanzitutto si cercherà di definire la concezione di welfare state, delineandone i tratti generali, ripercorrendone lo sviluppo storico e i principali mutamenti. Verranno posti in esame i differenti regimi, realizzata un’accurata disamina, volta a permettere la comprensione dei maggiori punti di forza e di debolezza dello stesso. Si individueranno e approfondiranno le metamorfosi che ha subito, legate ai meccanismi di innovazione; ponendo particolare attenzione, alle sfide che ha dovuto affrontare, e che ancora in buona parte deve superare; talvolta con l’esigenza di adeguarsi. Tra queste, la globalizzazione risulta essere quella prioritaria, con tutto ciò che ne deriva. Il noto fenomeno, tipicamente multidimensionale, ha dato vita ad una nuova configurazione della sfera pubblica, nella quale lo Stato-nazione, non sembra più essere in grado di ricoprire lo stesso ruolo. Vincola la capacità dei Paesi di migliorare la propria competitività sui mercati, questione che permetterebbe di attuare più facilmente un’equa distribuzione delle risorse; al contempo però, implica il potenziamento degli scambi e degli investimenti mondiali, alimentando qualsiasi forma di interdipendenza e interconnessione tra questi; consente l’ampliamento dei mercati e la genesi di moderne forme organizzative di produzione, che superano le frontiere nazionali. La motivazione che ha promosso l’elaborazione di questo lavoro, è stata la curiosità, maturata durante anni di studio universitario, di esaminare concetti attualissimi, di assoluta importanza, ma quasi mai conosciuti dettagliatamente. Ma anche per farsi un’idea, di come

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

globalizzazione
stato sociale
welfare state
stato assistenziale
stato del benessere

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi