Skip to content

Caratteristiche del professionista al servizio dell'impresa

Il professionista deve avere VALORI FORTI perché si trova di fronte a situazioni delicate (come ad esempio dire la verità).
Nell’ambito del CONTROLLO questo concetto è esasperato. L’indipendenza del professionista è caratterizzata da rischi: ad esempio se vede che un investimento non è fatto nell’interesse della società, ma degli azionisti di comando, si trova di fronte ad un bivio. Se non parla non è indipendente, se denuncia il fatto potrebbe minare il suo posto di lavoro.
L’IMPRESA opera sul mercato, questo porta ad un rischio di fallimento, di insolvenza. L’impresa deve quindi assicurare un equilibrio economico, verificato attraverso l’utile o la perdita, la composizione dei costi e dei ricavi. L’impresa opera sul mercato in un regime di concorrenza, acquista i fattori produttivi, li trasforma e vende dei prodotti o dei servizi.
Quindi ricapitolando i requisiti dell’impresa sono:
- EQUILIBRIO ECONOMICO
- EQUILIBRIO FINANZIARIO : può essere messo in crisi quando si vende ma non si incassa.
- ECONOMICITÀ
- EFFICIENZA
La GESTIONE è l’insieme delle attività che spettano all’imprenditore o al manager per assicurare la continuità all’impresa stessa. In quest’ambito è importante il ruolo del professionista stesso.
Tratto da TECNICA PROFESSIONALE - CORSO PROGREDITO di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.