Skip to content

Analogie tra Spencer e Comte

Sono stati spesso rilevati i punti di contatto tra Spencer e Comte: importanza dell'industria e dell'opera di coloro che la dirigono e che la fanno progredire; focalizzazione delle ricerche e delle indagini verso l'azione per il miglioramento dei destini dell'umanità, fede nella scienza, relativismo, rinuncia a risolvere i problemi assoluti. Comte afferma che nello stato positivo lo spirito umano rinuncia a cercare l'origine e il destino dell'universo. E Spencer è ancora più esplicito distinguendo nettamente la scienza dalla religione e affermando l'inaccessibilità e l'inconoscibilità delle realtà ultime da parte del sapere scientifico. Malgrado questi punti di contatto, notevoli sono però le differenze tra i due autori: Spencer segue un orientamento di carattere individualistico e liberale contrario alle tendenze anti-individualistiche e autoritarie seguite da Comte e da Saint-Simon.
Per lui, tutto il mondo inorganico, organico e super organico (mondo sociale) è retto dalla legge del passaggio dall'omogeneità indefinita e incoerente alla eterogeneità definita e coerente; è retto in altri termini dalla legge dell'evoluzione, la quale segue tendenze che sono diverse quando si applica al mondo organico e quando si applica invece al mondo super organico a cui il diritto appartiene. Mentre le parti di un animale (mondo organico) formano un tutto concreto, le parti di una società (mondo super organico), formano un tutto discreto. Mentre le unità viventi che compongono il primo sono unite insieme in uno stretto contatto, quelle che compongono il secondo sono libere, senza contatto e più o meno disperse.

di Alexandra Bozzanca
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.