Skip to content

Gestione dei conflitti durante una presentazione presentazione nell'attività di internal audit

Cum-fluire! - LA STRATEGIA VINCENTE: WIN-WIN : è la soluzione migliore per entrambe le parti. Non è un compromesso, perché il compromesso si focalizza sul cedere, mentre il win win sulla focalizzazione. Per ottenere il win win è importante capire qual è il bisogno, il vantaggio che la persona può trarre da una cosa, per riuscire a venderla. Questo è possibile attraverso l’ascolto. Se si comprende il bisogno, si riesce a trovare il prodotto adatto.
- ASCOLTO EMPATICO : far sentire l’altra persona capita, ma soprattutto ascoltarla e capirla.
- LINGUAGGIO PERSUASIVO
GESTIONE DEI CONFLITTI: IL LINGUAGGIO PERSUASIVO:
- CALIBRAZIONE : andare più a fondo laddove si vede il gradimento, per ottenere risultati migliori.
- CHIEDERE PERCHÉ : anche se non siamo d’accordo su un’affermazione, è importante chiedere lo stesso il perché di quel pensiero, perché questo fa sentire capita l’altra parte.
- RISTRUTTURARE IL CONTESTO : le persone proiettano il loro contesto sull’affermazione. Ristrutturare il contesto vuol dire dipingere quanto detto da una persona decontestualizzandola dal suo contesto e contestualizzandola in un altro contesto, per meglio far comprendere. Non è detto che un’affermazione significa effettivamente il significato che noi le diamo istintivamente, ma va valutato bene il contesto.
- RISTRUTTURARE IL SIGNIFICATO
- CERCARE IL CONSENSO : prima di iniziare la presentazione, è importante valutare le possibilità che ci sono per ottenere il consenso della platea, che si crea ad esempio attraverso un obiettivo comune, oppure un capo espiatorio.
- SCOPRIRE LE MOTIVAZIONI : se qualcuno fa un’opposizione bisogna capire il perché.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.