Skip to content

I Viaggi del Ventaglio: una crisi da rigidità strutturale

Il Gruppo “Viaggi del Ventaglio” opera, attraverso diverse società controllate, nella gestione e commercializzazione dei villaggi turistici, nell’attività di tour operating generalista, nel trasporto aereo e nella distribuzione del prodotto turistico. L’impresa, nel corso degli anni, ha perseguito una strategia corporate incentrate sulla crescita, in una logica orizzontale nel tour operating, e sulla strategia di integrazione verticale a monte e a valle con l’obiettivo di divenire player globale all’interno della complessità filiera turistica.La scelta di crescere all’interno del tour operating è stata perseguita con lo scopo di ampliare la gamma di prodotti offerti creando un portafoglio prodotti e destinazioni che potesse risultare completo e capace di coprire i differenti segmenti.
Il processo di integrazione verticale ascendente si è concretizzato nella gestione di villaggi turistici attraverso la creazione e lo sviluppo di due marchi di proprietà.
La scelta di integrarsi verticalmente a monte ha anche riguardato un altro elemento del prodotto offerto dalle imprese di tour operating nello svolgimento della tipica attività di “assemblaggio” di prodotti turistici di base, cioè il trasporto aereo.
Il gruppo ha completato il processo di “copertura” dell’intera filiera turistica attraverso l’ingresso nel business della distribuzione del prodotto turistico con la creazione della rete di agenzie di viaggi “Venta Point”. La scelta di avvicinarsi al cliente ha permesso di rendere più veloce ed efficiente l’acquisizione e gestione delle informazioni.


Analisi delle performance del gruppo

L’azienda è impegnata in un processo di turnaround che ha l’obiettivo di superare le difficoltà di natura finanziaria e strategiche mettendo a repentaglio la sua continuità. Si è proceduto, così, all’analisi delle performance del gruppo con riferimento agli aspetti patrimoniali, finanziari e reddituali della complessiva gestione d’impresa.
L’analisi patrimoniale è stata effettuata attraverso alcuni indici che esprimono il peso percentuale di ciascun raggruppamento evidenziato nello Stato Patrimoniale rispetto al totale del capitale investito o acquisito.
Con riferimento agli impieghi, appare significativa  l’informazione che deriva dall’andamento dell’indice di rigidità.
L’analisi dell’indice di elasticità del gruppo assume rilevanza se viene scomposto in indice di liquidità differita e in indice di liquidità immediata.
Con riferimento alle fonti di finanziamento si evidenzia un livello di indebitamento dell’impresa critico. L’analisi sulle performance finanziarie è stata condotta attraverso gli indici di liquidità, di solidità e di rotazione dell’attivo circolante, del magazzino, dei crediti e dei debiti.
Nel caso dei Viaggi del Ventaglio si rileva uno squilibrio tra attività e passività correnti determinando una carenza di liquidità e conseguenti difficoltà finanziarie. Analizzando la solidità delle immobilizzazioni si è fatto ricorso all’indice di copertura globale delle immobilizzazioni che amplia la composizione delle fonti necessarie alla copertura delle immobilizzazioni con l’aggiunta dell’indebitamento dei medio/lungo periodo.
L’analisi delle condizioni di equilibrio economico dell’impresa è stata effettuata attraverso l’analisi della redditività aziendale al fine di verificare la capacità dell’impresa di generare flussi di ricavi idonei a remunerare tutti i fattori produttivi impiegati.
L’andamento del ROE mostra una situazione di deficit.
Anche l’andamento del ROI evidenzia le difficoltà riscontrate dall’azienda.
L’andamento del ROS rivela la situazione di difficoltà aziendale in quanto la gestione caratteristica non è in grado di garantire un processo di creazione di valore.
Il confronto tra ROI e ROD consente di evidenziare come il rendimento aziendale non è in grado di garantire una copertura al costo del capitale.


Le cause della crisi

La crisi è frutto non di una singola causa specifica, ma di una serie di concause che hanno determinato livelli elevati dell’indebitamento finanziario netto del gruppo. A determinare queste difficoltà finanziarie hanno contribuito motivazioni di natura esogena e di natura interna.
Con riferimento alle motivazioni della crisi di natura esogena è necessario ricordare che l’intero settore del turismo è stato penalizzato dalla sfavorevole congiuntura economica che si è manifestata anche in una riduzione della spesa delle famiglie con evidenti conseguenze negative sulla domanda di beni.
La diminuzione dei ricavi dell’impresa dipende dalla scelta di integrarsi verticalmente a monte attraverso l’acquisizione diretta di strutture ricettive di proprietà.
La crisi aziendale si è manifestata come crisi finanziaria per le difficoltà riscontrate dal gruppo nel rimborsare un prestito obbligazionario ed in ragione di una perdita finanziaria derivante da una complessa operazione sui derivati non andata a buon fine.  Al fine di fronteggiare la crisi finanziaria, il Gruppo ha provveduto ad un aumento del capitale.      


Il processo di turnaround in atto

Il processo di turnaround de I Viaggi del Ventaglio si basa su due grandi direttrici di intervento : la prima tesa a garantire alla società il necessario supporto finanziario al fine di proseguire l’attività, la seconda volta a favorire una complessiva rivisitazione dell’architettura strategico-organizzativa al fine di recuperare efficienza operativa e margine di competitività.    


Gli interventi di natura finanziaria

Al fine di garantire all’impresa i mezzi finanziari indispensabili per garantire un rafforzamento patrimoniale e finanziario. L’impresa ha avviato una complessa operazione di ristrutturazione patrimoniale e finanziaria. Questa operazione prevede l’immissione di nuove risorse finanziarie attraverso l’ingresso nel capitale di un partner finanziario e la contestuale ristrutturazione del debito bancario.
La Società ha sottoscritto un accordo con un fondo di investimento statunitense e con partner esclusivo dello stesso fondo in Italia, al fine di garantirsi la facoltà di eseguire aumenti di capitale riservati al fondo statunitense.
Con questa operazione l’impresa si è assicurata la disponibilità di risorse finanziarie indispensabili per ridurre l’indebitamento finanziario netto e per investire nella ripresa del gruppo. Contestualmente alla definizione dello stesso accordo di sottoscrizione con il fondo statunitense, l’impresa ha concluso un importante accordo di ristrutturazione del debito con le banche finanziatrici.
L’ingresso del Fondo statunitense nel capitale della Società ha consentito di dotare l’impresa di risorse finanziarie indispensabili  per giungere ad un accordo di ristrutturazione del debito con le banche finanziatrici.


Gli interventi sull’architettura strategico-organizzativa

Il complessivo processi di turnaround non può limitarsi alla riduzione dell’indebitamento del Gruppo. Occorre prevedere anche interventi tesi a ridefinire la complessiva struttura organizzativa e le linee guida del processo di crescita strategica del gruppo.
L’idea guida che muove il processo di “riconversione strategico-organizzativa” del gruppo trova fondamento nella necessità di ricercare una maggiore flessibilità strategica ed operativa. La crescente complessità della domanda impone al sistema delle imprese un’accelerazione nella ricerca dei modi di operare che possono adattarsi ai cambiamenti delle esigenze della domanda.
La ricerca di maggiore flessibilità operativa è alla base della scelta dei Viaggi del Ventaglio, in modo tale da ridurre in maniera significativa il grado di integrazione verticale attraverso un progressivo processo di dismissione delle attività ad alto immobilizzo di capitali e non funzionali al processo di focalizzazione nel business prevalente.
Parallelamente al processo di dismissione di attività non ritenute strategiche, il nuovo corso dei Viaggi del Ventaglio mostra una particolare attenzione a sviluppare opportunità di business strettamente correlate alla gestione dei villaggi turistici. Si è, così, sviluppata la decisione di avviare attività di intermediazione immobiliare rivolta ai clienti dei villaggi che mostrano interesse nella ricerca di opportunità di investimento in aree attigue ai villaggi Venta Club nel mondo.
Il processo di focalizzazione sull’attività di tour operating e gestione dei villaggi viene definito attraverso lo sviluppo di tre macro azioni :
una ridefinizione del portafoglio brand del tour operating
una maggiore attenzione all’attività di incoming
la definizione di una politica maggiormente aggressiva  nella distribuzione nei confronti del sistema delle agenzie di viaggio
Con riferimento al portafoglio brand, l’obiettivo consiste nell’apportare delle modifiche all’organizzazione interna dei differenti marchi del gruppo al fine di ottimizzare le risorse e conseguire significative economie di scopo nello sviluppo del gruppo.
La crescita nell’attività di tour operating sarà sostenuta attraverso una rinnovata attenzione all’incoming. La possibilità di far crescere la destinazione Italia nella preferenza del mercato internazionale rappresenta un obiettivo significativo e che passa per la capacità di non associare l’incoming al solo sviluppo del segmento balneare e alla definizione di programmi di promozione sui mercati esteri della destinazione Italia targata Ventaglio.
Si assiste ad un processo di riorganizzazione che mira a due obiettivi :
razionalizzazione del numero di agenzie di viaggi partner
definizione di una politica maggiormente aggressiva nei confronti del consumatore finale
di Mariarita Antonella Romeo

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.