Skip to content

Istruzione ed educazione nella didattica

Necessaria interazione dialettica tra programma (pertinente, attuale, flessibile) e programmazione (capace di modellare il programma su un allievo storico, con sue caratteristiche sociali).
Istruzione: processo longitudinale di alfabetizzazione primaria, l’obiettivo è l’acquisizione dei saperi di base (intelligenza materiale) e secondaria (competenze metacognitive di comprensione, analisi e interpretazione).
Educazione: processo trasversale dei vissuti emotivo/affettivi, modelli etico-scoiali e valoriali che danno senso e significato motivazionale ed esistenziale alle esperienze culturali.
Equazione istruzione/educazione, 3 identità nevralgiche:
-    teorica: qualsiasi proposizione teorica non po’ non postulare nella vita scolastica, la compresenza dialettica di alfabetizzazione e socializzazione (istruzione ed educazione sono interdipendenti: esiste un’origine pulsionale dei processi cognitivi ed essi contemporaneamente formano la vitalità affettiva di una personalità)
-    storica: scuola teoricamente subalterna al succedersi dei modelli socioeconomici, quale apparato ideologico del sistema socioeconomico dominante (se il modello socioeconomico esprime coefficienti di benessere e salute sociale si enfatizza l’educazione e la scuola è chiamata a formare le capacità relazionali, se il sistema accusa una crisi si enfatizza l’istruzione, si chiede alla scuola di formare competenze cognitive)
-    pedagogica: ci si incammina nella progettualità
di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.