Skip to content

Il Collateral Risk

La valutazione del collateral risk è effettuata verificando la qualità dei crediti ceduti, sulla base di dati relativi alle passate performance di un pool di attivi omogeneo a quello oggetto della cessione. Tale analisi ha come obiettivo la stima del timing e dell’ammontare dei flussi di cassa generabili dal portafoglio. Accanto alla determinazione dei cash flow attesi, è importante stimare la variabilità del dato ottenuto; maggiore è la variabilità della stima, maggiore è anche la perdita attesa netta per i sottoscrittori delle ABS. Pertanto, per consentire la selezione degli attivi da cedere, l’originator dell’operazione deve mettere a disposizione dell’arranger prima e delle agenzie di rating poi, informazioni relative: - agli incassi e al loro timing
- alla percentuale di insolvenze registrate e agli importi recuperati a seguito dell’escussione dei debitori morosi o delle procedure di gestione alternative dei crediti di bassa qualità;
- al profilo temporale dei recuperi;
- ai costi delle diverse modalità di gestione adottate nei casi di insolvenza

di Alessandra Depaola
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.