Skip to content

La riscossione mediante ruolo


Il ruolo è il tradizionale strumento di riscossione delle imposte sui redditi e dei tributi locali. Oggi è il mezzo di riscossione di tutti i tributi ed entrate anche non tributarie.
Le imposte sui redditi sono riscosse mediante ruolo in tutti i casi in cui non è prevista la riscossione mediante ritenuta diretta o versamento diretto. Il ruolo è un atto amministrativo collettivo che racchiude un elenco di somme da riscuotere. In esso è indicato il codice fiscale del contribuente, il tributo, il periodo d’imposta, l’imponibile, l’imposta e l’importo dovuto.
Come ogni provvedimento amministrativo, il ruolo deve essere motivato. Tuttavia non richiesta una vera e propria motivazione se l’indicazione del titolo in base al quale è effettuata l’iscrizione a ruolo è sufficiente a rendere informato il destinatario della “causale” dell’iscrizione (ovvero se il ruolo è meramente riproduttivo di un atto precedente: iscrizione a ruolo di imposte per le quali è stato emesso un avviso di accertamento).
Al contrario, è richiesta una specifica motivazione se il ruolo è innovativo (se l’iscrizione deriva dal controllo automatico o dal controllo formale della dichiarazione).
L’Ufficio forma il ruolo iscrivendo le somme da riscuotere in base ad un titolo che lo legittima a riscuotere ovvero la dichiarazione o l’avviso d’accertamento. Il ruolo viene sottoscritto dal titolare dell’Ufficio (o dal suo delegato) e viene consegnato all’agente che comunica le singole iscrizioni ai contribuenti mediante notifica della “cartella di pagamento”.

Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro