Skip to content

Natura giuridica ed effetti del ruolo

Il ruolo è atto collettivo che riguarda, quindi, una molteplicità di soggetti e di iscrizioni. L’effetto del ruolo è duplice: da un lato dal ruolo sorge un obbligo di pagamento per il soggetto iscritto: quest’effetto è descritto in termini di esigibilità nel senso che il ruolo rende esigibile l’obbligazione tributaria (essa preesiste al ruolo ma può essere adempiuta sono a seguito dell’iscrizione a ruolo); dall’altro lato, se l’obbligo non è adempiuto, l’iscrizione a ruolo legittima l’esecuzione forzata.
Quanto esplicato dal primo effetto non è sempre vero. Anzi, ciò è vero quando il ruolo è fondato sull’avviso di accertamento perché l’iscrizione a ruolo rende esigibile l’obbligazione che scaturisce dall’accertamento. In tal caso, l’iscritto non può adempiere prima del ruolo. Ecco che il ruolo produce un effetto in termini di esigibilità.
Invece, nel caso di ruolo fondato su dichiarazione dei redditi, non è il ruolo che determina l’esigibilità del credito del fisco in quanto l’esigibilità preesiste al ruolo, ovvero quando il contribuente ha presentato la dichiarazione.
La differenza, quindi, sta in ciò: all’inadempimento dell’obbligo da dichiarazione segue il ruolo; all’inadempimento dell’obbligo da ruolo segue l’esecuzione forzata.

di Alessandro Remigio
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.