Skip to content

Compenso e divieti degli amministratori

Gli amministratori hanno diritto ad un compenso per la loro attività, determinato nell'atto costitutivo o nell'atto di nomina, che può consistere in una partecipazione agli utili della società o nell'attribuzione del diritto di sottoscrivere a prezzo predeterminato azioni di futura emissione (i c.d. stock options).
Modalità e misura del compenso sono determinati dall'atto costitutivo o dall'assemblea all'atto della nomina.
Gli amministratori di s.p.a. non possono assumere la qualità di soci a responsabilità illimitata in società concorrenti, né esercitare un'attività concorrente per conto proprio o altrui, né essere amministratori o direttori generali in società concorrenti (divieto di concorrenza).
L'inosservanza del divieto espone l'amministratore alla revoca all'ufficio per giusta causa e al risarcimento degli eventuali danni arrecati alla società.
Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.