Skip to content

Lo schema dello stato patrimoniale

Lo Stato Patrimoniale esprime la composizione degli investimenti e delle fonti di finanziamento dell’azienda in essere alla data di chiusura dell’esercizio.
L’art. 2424 disciplina lo schema dello stato patrimoniale:
è previsto uno schema a sezioni divise e contrapposte per cui:
- nella sezione ATTIVO (sinistra) sono rappresentati gli investimenti (o attività)
- nella sezione PASSIVO (destra) sono rappresentati le fonti di finanziamento (mezzi di terzi e patrimonio netto).
Per quanto concerne le poste rettificative (ad esempio il fondo ammortamento) è possibile attuare una rappresentazione alternativa, ovvero indicare in SP il valore netto e in NI il valore lordo, delle rettifiche degli esercizi precedenti, delle rettifiche operate in corso di esercizio.
Per una corretta lettura ed interpretazione dei valori contenuti in questa tavola occorre sottolineare che i valori in essa rappresentati sono grandezze fondo, di stock, ovvero valori in essere al 31/12. Tali grandezze possono riflettere in modo significativo eventuali fenomeni di stagionalità, soprattutto per quanto riguarda investimenti e finanziamenti a breve scadenza. In caso di queste situazioni occorre specificare il tutto in nota integrativa.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

International Accounting -corso progredito

Appunti di International Accounting che approfondiscono quelli relativi al corso base. Più nel dettaglio viene presa in considerazione la descrizione puntuale con numerosi esempi dei capisaldi della materia, in particolare IAS e IFSR.