Skip to content

Il rimborso d’ufficio


Di regola, il rimborso deve essere chiesto dall’interessato. Tuttavia vi sono alcuni casi espressamente indicati dalla legge in cui il rimborso deve essere disposto dall’ufficio.
In tali casi opera solo il termine di prescrizione del diritto.
Un primo ordine di casi in cui il rimborso deve avvenire d’ufficio riguarda i crediti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi. Se in sede di liquidazione o controllo formale della dichiarazione, risulta un credito del contribuente, l’amministrazione lo deve rimborsare di sua iniziativa.
Devono essere rimborsate, dopo la sentenza della Commissione tributaria provinciale, le somme riscosse in via provvisoria nel corso del giudizio di primo grado. L’obbligo del rimborso d’ufficio è un effetto della sentenza della Commissione provinciale che annulla un provvedimento impositivo, con la conseguenza che la somma versata in via provvisoria risulta in tutto o in parte non dovuta.
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.